Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Crisi: Coldiretti, crollano del 36% i viaggi per vacanza

colonna Sinistra
Sabato 16 febbraio 2013 - 11:23

Crisi: Coldiretti, crollano del 36% i viaggi per vacanza

(ASCA) – Roma, 16 feb – ”I viaggi per vacanza degli italianisono crollati del 36 per cento negli ultimi 5 anni con caloprogressivo dovuto alla crisi che ha avuto il suo picco nel2012 quando hanno raggiunto il minimo di appena 68,7 milioniquelli effettuati con almeno una notte trascorsa fuori”. E’quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base deidati Istat ‘Viaggi e Vacanze in Italia e all’estero’ apartire dal 2008 quando si contavano ben 106,8 milioni diviaggi per turismo. ”A cambiare – sottolinea la Coldiretti -e’ stata la durata, la scelta della destinazione, lemodalita’ di prenotazione ed anche le tipologia stessa dellavacanza”.

”Le condizioni economiche hanno avuto – afferma laColdiretti – un impatto particolarmente rilevante sugli stilidi vita degli italiani con un taglio netto alle pesedestinate allo svago e quindi anche sulle vacanze. Nel 2012 -continua la Coldiretti – il 79,7% dei viaggi per vacanza haavuto come destinazione una localita’ italiana, mentre ilrestante 20,3% un paese straniero ma quello che e’ importanterilevare e che quasi la meta’ dei viaggi di vacanza (47%) haavuto una durata compresa tra appena una e tre notti. Neglianni della crisi- continua la Coldiretti – si e’ verificatoperaltro un profondo cambiamento nella scelta dell’alloggiodove trascorrere le proprie vacanze con l’affermarsi deiquelli privati come le abitazioni in affitto rispetto allestrutture ricettive collettive come gli alberghi. Nel 2012 -spiega la Coldiretti – ben il 64,4% dei viaggi di vacanzasono terminati in una abitazione privata mentre talepercentuale era il 59% nel 2008”.

”Si cerca di risparmiare anche sulle prenotazioni che perla meta’ dei viaggi di vacanza nel 2012 sono state fattedirettamente (50,7 %), principalmente – sottolinea laColdiretti – con l’utilizzo di internet per oltre un terzo(37,4%) mentre solo 8,8% tramite agenzia. Una profondadifferenza rispetto a cinque anni fa quanto solo il 30,7degli alloggi veniva prenotato direttamente con poco piu’ di10 milioni prenotazioni su internet. Gli italiani pertrascorrere vacanze di riposo, piacere o svago hanno sceltonel 2012 principalmente – rileva la Coldiretti – il mare(46,6% dei casi), la montagna (14,2%) ma anche le visite acitta’ o localita’ d’arte (l’11,2%), i giri turistici (10,8%)e i soggiorni in campagna, al lago o in collina rappresentanoil 7,1%. Queste ultime rispetto all’anno precedente – precisala Coldiretti -fanno pero’ registrare un aumento record del52,5%, sia per le vacanze brevi (+62,1%), sia per le lunghe(+35,4%)”. ”Con oltre 6 milioni di presenze nel 2012 l’agriturismotiene e si consolida tra le mete preferite delle vacanze inItalia dove sono salite a 20413 le aziende agricoleautorizzate a svolgere l’attivita’, con un aumento del 2,2per cento, secondo l’analisi Terranostra-Coldiretti. Lavacanza in campagna che nel 2012 e’ stata sostenuta dallanecessita’ di ottimizzare il tempo e le disponibilita’economiche con vacanze flessibili, tranquille e piu’ vicine acasa. Tra le tendenze si conferma – rileva la Coldiretti – ilboom delle prenotazioni last minute ma anche la riduzione delperiodo medio di permanenza. La capacita di mantenereinalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo e’ -continua Terranostra – la qualita’ piu’ apprezzata dagliospiti degli agriturismi ma aumenta nel contempo la domandadi servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi eambientalisti, insieme a questo va crescendo anche in termininumerici l’abbinamento con il turismo d’arte. Toscana e AltoAdige, con 4125 e 2998 aziende rispettivamente, si confermanoi territori in cui l’agriturismo risulta storicamente piu’radicato. L’attivita’ agrituristica – precisa la Coldiretti -e rilevante anche in Lombardia, Veneto, Umbria, Piemonte eEmilia-Romagna (con oltre mille aziende), Campania, Sardegna,Lazio e Marche (con oltre 700 aziende). La scelta – concludela Coldiretti – avviene navigando su internet su siti comewww.terranostra.it attraverso le guide o le pubblicazionispecializzate come ‘Agriturismo 2012’, esperienze personali econ il passaparola ma nel 2012 sono anche arrivati i primiapplicativi da scaricare su tablet”.

com-ceg/vlm/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su