Header Top
Logo
Giovedì 22 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Editoria: Cgil, al via campagna Ue per pluralismo media

colonna Sinistra
Giovedì 7 febbraio 2013 - 15:55

Editoria: Cgil, al via campagna Ue per pluralismo media

(ASCA) – Roma, 7 feb – Parte oggi la campagna europea per ilpluralismo dei media ”per ribadire ancora un volta che laliberta’ d’informazione e il pluralismo dei media sono deibeni insopprimibili”. Una campagna promossa dal comitatoitaliano dell’Iniziativa Europea per il Pluralismodell’Informazione (Eimp Italia), costituito da un vasto vastocartello di associazioni, tra cui la Cgil.

”Lo chiediamo noi all’Europa. Potrebbe essere questo loslogan di presentazione dell’iniziativa dei cittadini europeiper il pluralismo dei media”, ha spiegato oggi il presidentedella Fondazione Di Vittorio, Fulvio Fammoni, nel corso dellapresentazione dell’iniziativa presso la Federazione nazionaledella Stampa, aggiungendo che: ”Parte oggi la raccolta difirme su una proposta molto importante, nel merito e nelmetodo. Con questo nuovo strumento di partecipazione lepersone che si sentono sempre distanti dalle scelte europee,possono intervenire e avanzare direttamente propostlegislative alla Commissione europea, che non riguardino soloi temi di bilancio, ma le liberta’ e la democrazia”.

Le adesioni, ha affermato Fammoni, ”un milione in almenosette paesi europei, possono essere raccolte online sui sitidelle organizzazioni promotrici e voglio rivolgere un appelloa tutti gli organi di informazione per far conoscerel’iniziativa e per ospitare sui propri siti la raccolta difirme online”. Secondo il presidente della Fondazione DiVittorio ”i problemi della liberta’ di informazione, lecensure, i conflitti di interesse, cosi’ presenti in Italia,si vanno diffondendo in tutta Europa. Occorre intervenire conregole omogenee in tutti i paesi, a cui i singoli governipossono aggiungere norme, ma sotto le quali non si puo’scendere. La conferma piu’ evidente che il problema esiste e’data dal si’ della Commissione europea alla raccolta difirme”. La Cgil, ha concluso, ”assieme a tante associazioniche in questi anni si sono battute per la liberta’ diinformazione, promuove e si impegna per il successo di questainiziativa”.

com-ram

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su