Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fiat: nel 2012 ricavi e utile gestione in crescita

colonna Sinistra
Mercoledì 30 gennaio 2013 - 17:02

Fiat: nel 2012 ricavi e utile gestione in crescita

(ASCA) – Roma, 30 gen – La Fiat archivia il 2012 centrando o superando tutti gli obiettivi e conferma i target per il 2013. Nonostante la profonda crisi del mercato italiano e la debolezza della domanda in Europa, il Lingotto registra una progressione di ricavi, consegne e redditivita’ operativa grazie alle performance sui mercati globali con forti risultati sui mercati Nafta, in America latina e Asia. I numeri principali mostrano un fatturato che raggiunge gli 84 miliardi di euro con un aumento del 12% sull’esercizio precedente e un utile della gestione ordinaria che si attesta a oltre 3,8 miliardi contro i 2,3 miliardi del 2011 nonostante la perdita operativa per 0,7 miliardi nella regione Emea. L’utile netto del 2012 e’ stato pari a 1.411 milioni di euro rispetto ai 1.651 milioni del precedente esercizio. Esclusa Chrysler, si rileva una perdita di 1.041 milioni di euro rispetto all’utile di 1.006 milioni di euro del 2011; al netto delle componenti atipiche, la perdita e’ stata di 780 milioni di euro nel 2012 rispetto alla perdita di 106 milioni di euro del 2011. ”Il 2013 segna l’inizio di una nuova era per la Maserati”. lo ha detto l’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, all’inaugurazione dello stabilimento di Grugliasco. ”Si tratta di un piano ambizioso: le vetture che usciranno da questa linea sono cruciali per riposizionare il marchio e avviare una fase di espansione senza precedenti”. Secondo Marchionne il piano di crescita indicato dal gruppo ”ci portera’ a vendere 50mila vetture l’anno entro il 2015”. ”Se considerate che l’anno scorso Maserati ne ha vendute poco piu’ di 6mila stiamo parlando di un salto epocale”, ha osservato l’ad del Lingotto confermando che nell’impianto di Grugliasco ”verra’ prodotta anche un’altra vettura fondamentale con volumi decisamente piu’ elevati: la Maserati Ghibli”. Con l’entrata in produzione della Ghibli, e ”la successiva salita produttiva”, secondo Marchionne, la Fiat potra’ ”assicurare un pieno impiego di tutti i lavoratori dello stabilimento entro la fine dell’anno”. Intanto a Grugliasco ”stiamo gia’ costruendo alcune pre-serie della Ghibli”, mentre la produzione ufficiale partira’ entro l’estate. Al momento – ha ricordato Marchionne – ”sono gia’ rientrate al lavoro piu’ di 500 persone” nello stabilimento di Grugliasco, pari a circa la meta’ dell’organico, che era in forza alla ex Bertone, e ”altre 150 stanno seguendo i corsi di formazione”. red/int

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su