Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fiat: Di Maulo, speriamo in annuncio polo del lusso Mirafiori-Grugliasco

colonna Sinistra
Martedì 29 gennaio 2013 - 15:52

Fiat: Di Maulo, speriamo in annuncio polo del lusso Mirafiori-Grugliasco

(ASCA) – Torino, 29 gen – ”Ci aspettiamo che l’occasione didomani serva anche per dare una speranza ai lavoratori diMirafiori. Questo potrebbe accadere attraversol’ufficializzazione del polo unico delle auto di lusso neglistabilimenti di Grugliasco e di Mirafiori, rendendo cosi’possibile una maggiore occupazione attraversol’intercambiabilita’ della forza lavoro tra i due siti”. Loha detto il segretario generale Fismic Roberto Di Maulo invista dell’inaugurazione prevista domani del nuovostabilimento Maserati di Grugliasco.

”Inoltre speriamo – ha aggiunto il leader Fismic – chel’evento di domani sia anche l’occasione per l’annuncio, daparte di Fiat, degli investimenti su Mirafiori (si prevedeoltre un miliardo di euro) per produrre Maserati e Alfa nellostorico stabilimento torinese”.

Una delegazione Fismic sara’ presente all’inaugurazione didomani: a Grusgliasco, ricorda la Fismic, la Fiat stainvestendo oltre un miliardo di euro per produrre la MaseratiQuattro Porte e l’ammiraglia Alfa. ”Attraverso tali investimenti – conclude Di Maulo – non solotorneranno al lavoro migliaia di lavoratori, ma sicompletera’ una parte del cambio strategico della Fiat inItalia con il passaggio dalle utilitarie alle vetture di altaed altissima gamma. E’ una strategia che noi della Fismicabbiamo condiviso da subito e che attraverso una sempremaggiore integrazione con Chrysler portera’ l’azienda atornare presto al successo anche in Europa. Non vadimenticato infine che nel segmento di alta gamma anche lostabilimento di Modena della Maserati sta trovando una suanuova dimensione con la produzione dell’Alfa 4C, una vetturatotalmente in carbonio. Entro pochi mesi analogo annuncioriguardera’ anche nello stabilimento di Cassino, occasione incui verra’ definito in maniera piu’ precisa l’impegno per ilrilancio dei marchi Fiat ed Alfa in Italia per il mercatomondiale”.

com/eg

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su