Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ryanair: O’Leary, paghiamo solo ”tasse sociali” e Ciampino non chiude

colonna Sinistra
Martedì 22 gennaio 2013 - 12:10

Ryanair: O’Leary, paghiamo solo ”tasse sociali” e Ciampino non chiude

(ASCA) – Roma, 22 gen – ”Ciampino non chiudera’, non avrebbesenso. Roma ha bisogno di due aeroporti e di vettori inconcorrenza, come noi e l’Alitalia”. Ne e’ convintol’amministratore delegato di Ryanair, Michael O’Leary, che aRoma ha annunciato l’obiettivo passeggeri in Italia per il2013, 24 milioni in crescita del 10% rispetto ai 22,1 del2012, e le ultime nuove rotte della compagnia irlandese dallaCapitale, per poi proseguire in un tour di presentazione aPisa e Bergamo.

”Dopo lo stop a Viterbo – ha aggiunto O’Leary – chiudereCiampino non credo sia possibile. Si tratta di uno scalo increscita e per Roma ed il suo sviluppo turistico e’ beneavere due aeroporti”. Nessuna trattativa con AdR dunque per un eventualepassaggio di Ryanair a Fiumicino: ”No, noi intendiamorestare a Ciampino”. Il numero uno di Ryanair ha poiribadito come per il vettore low cost la questionedell’inquinamento acustico sul secondo aeroporto di Roma sia,a suo avviso, un falso problema: ”Ciampino in questo sensoha uno dei tassi piu’ bassi di inquinamento acustico inEuropa nella sua categoria e Ryanair su questo non influiscevisto che non vola dalle 11 di sera alle 6 del mattino conaerei molto silenzioni, i Boeing 737-800. La colpa e’ tuttadell’attivita’ militare sullo scalo, che di notte non siferma”. Sul fronte fisco, O’Leary conferma che ”Ryanair siatterra’ alla nuova normativa italiana” per quanto riguardaquelle che definisce ”tasse sociali” degli equipaggi edipendenti che operano sulle basi presenti nel nostro Paese,continuando a pagare invece le imposte societarie generaliderivanti dalla propria attivita’, le ”incoming taxes”, algoverno irlandese ”essendo tutti gli aeromobili registratiin Irlanda”. La partita dunque non e’ ancora chiusa: ipaletti posti dal Governo Monti nella cosiddetta norma”anti-Ryanair” provano d’altronde a delimitare aspettifiscali nazionali (Ires e Irap) senza tenere contodell’esistenza di norme sovranazionali sulle organizzazionidelle multinazionali che potrebbero vedere al momentogiustificata la posizione di O’Leary. Tornando ai nuovi voli da Roma Ciampino, che contacomplessivamente 49 rotte, 4,2 milioni di passeggeri previstie ”4200 posti di lavoro” creati, Ryanair dalla prossimaestate raggiungera’ anche Brema, Corfu’, Cuneo e Fez. ap/sat

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su