Header Top
Logo
Mercoledì 26 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Mps: Ceccuzzi, notizie confermano che rinnovamento era urgente

colonna Sinistra
Martedì 22 gennaio 2013 - 18:43

Mps: Ceccuzzi, notizie confermano che rinnovamento era urgente

(ASCA) – Firenze, 22 gen – ”Le notizie di stampa sulleipotesi di gravi irregolarita’ contabili attribuite allaprecedente gestione di Banca Mps sono una conferma di quantofosse necessario ed urgente operare un ricambio ai verticidel gruppo”. Lo afferma Franco Ceccuzzi (Pd), sindacouscente di Siena e candidato a primo cittadino delcentrosinistra.

”Una conferma, purtroppo – afferma Ceccuzzi – molto piu’dolorosa di quanto ci potessimo aspettare, che ribadiscequanto fosse indispensabile da parte del Comune sollecitare esostenere quel ricambio che fu avviato nel dicembre 2011 etrovo’ il suo definitivo compimento nel marzo 2012, conl’arrivo di Fabrizio Viola ed Alessandro Profumo”,fortemente voluto dallo stesso Ceccuzzi, allora sindaco. ”Quel ricambio – continua Ceccuzzi – oggi puo’ consentiredi contribuire, con il proprio operato, ispirato alla massimatrasparenza verso il mercato, gli azionisti e la vigilanza,di mettere tutti gli organi preposti nelle condizioni dilavorare per fare, quanto prima, la massima chiarezza sualcuni degli gli aspetti che possono avere condotto l’aziendain una situazione di difficolta’ patrimoniale ereddituale”.

”In attesa di conoscere gli sviluppi della vicenda -conclude l’esponente Pd – quello che non potremmo accettaree’ la filosofia di fondo che potrebbe avere ispirato talioperazioni: lo snaturamento dell’identita’ della bancacommerciale che trae utile e perdite dall’economia reale e siavventura nella finanza per trarre il massimo profitto abreve e consegnare le perdite ai posteri, dai lavoratori allacomunita’ senese. Non e’ questa la Banca che Siena ha semprevoluto e per la quale ci siamo battuti in questi anni.

Abbiamo commesso anche molti errori, ma gli indirizzi eranosempre netti: legame con la citta’ e banca dell’economiareale, distante da quelle banche di affari che speculanodalla finanza”.

afe/sam/rl

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su