Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Borsa: Mps sempre sottotiro -4,16%. Pesano incertezze contabili

colonna Sinistra
Martedì 22 gennaio 2013 - 12:48

Borsa: Mps sempre sottotiro -4,16%. Pesano incertezze contabili

(ASCA)- Roma, 22 gen – Mps rientra in negoziazione e riducela flessione a -4,16% dopo essere scivolato fino a -5,03%.

All’origine del ribasso del titolo sono le indiscrezionipubblicate dal quotidiano Il Fatto sull’ operazionefinanziaria denominata ”Alexandria” che, sempre secondo ilquotidiano, non sarebbe stata correttamente rappresentata neiconti del 2009. Il Fatto ha scritto di un buco potenziale di740 milioni.

La Banca Mps, su invito di Consob, ha reso noto chel’operazione Alexandria” rientra ”nel perimetro delleanalisi in corso in relazione ad alcune operazionistrutturate poste in essere in esercizi precedenti edpresenti nel portafoglio della banca”. La scorsa settimana era stata la volta dell’operazione”Santorini”, questa del 2008, con la quale, secondo quantoriportato dall’agenzia Bloomberg, Mps aveva mitigato unaperdita di 367 milioni mettendo in piedi una complessaoperazione con Deutsche Bank. Anche questa operazione e’oggetto di esame da parte della banca per assicurare unacorretta rappresentazione contabile.

Per coprire gli eventuali impatti negativi sul patrimonioderivanti dalle operazioni derivate e strutturate deiprecedenti esercizi, quelli relativi alla gestioneMussari-Vigni, i nuovi vertici della banca senese, AlessandroProfumo,presidente, e Fabrizio Viola, Amministratoredelegato, hanno comunque deciso, sul finire dello scorsoanno, di aumentare la richiesta di aiuti di stato, icosidetti Monti-bond da 3,4 miliardi a 3,9 miliardi.

Il nome ”Alexandria” non e’ nuovo alle cronache, neaveva scritto per primo, nel marzo 2012, lo scrittore seneseRaffaele Ascheri animatore del blog Eretico di Siena.

Poi, sempre nel maggio dello scorso anno, l’operazione erafinita sotto i riflettori della trasmissione ”Report” nellapuntata dal titolo il ”Monte dei Fiaschi di Siena”.

Nel corso del programma, un dirigente Mps, intervistatosotto condizione di anonimato, aveva precisato i tempidell’avvio dell’investimento in ”Alexandria capital”,novembre 2005, la dimensione quantitativa del Mega-Cdo, 400milioni, la scadenza dicembre 2012.

men/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su