Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fiat: Marchionne, oscene le dichiarazioni dei politici su Melfi (2 Upd)

colonna Sinistra
Giovedì 17 gennaio 2013 - 14:01

Fiat: Marchionne, oscene le dichiarazioni dei politici su Melfi (2 Upd)

(ASCA) – Milano, 17 gen – ”Le dichiarazioni dei politiciitaliani di ieri su Melfi sono oscene”. Cosi’l’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, dopole polemiche seguite alla decisione del Lingotto di metterein cassa integrazione per due anni gli operai dellostabilimento lucano. ”Puo’ darsi che non abbiano capito di cosa stianoparlando”, ha aggiunto Marchionne esprimendo paroleparticolarmente critiche nei confronti di Nichi Vendola: ”LaFiat e’ qui da 114 anni. Sel 114 anni fa non c’era, e nemmenola Fiom”. Marchionne ha chiarito che fermare la produzionedello stabilimento di Melfi e’ praticamente una mossaobbligata, proprio come accaduto a Toledo, fabbrica rimastachiusa per un anno. ”E’ assolutamente normale – ha spiegato- uno che capisce il minimo, sa benissimo che per passaredalla produzione di una vettura all’altra deve ristrutturarelo stabilimento”. Percio’, ha insistito Marchionne, ”non hoscelta, perche’ devo cambiare i macchinari, le istallazioni ei robot. Non e’ che faccio i panini”. Marchionne ha sottolineato di parlare da imprenditore eindustriale: ”Non voglio entrare in discorsi di politica,perche’ non e’ il mio mestiere. In questo paese abbiamotrovato ostacoli enormi per adeguarci alla richiesta mondialedi competitivita’. L’unica mia richiesta e’ di prenderecollettivamente l’impegno di colmare finalmente il divariotra noi e gli altri e di non vergognarci di essereitaliani”.

Infine, un altra stoccata al mondo della politica: ”Ilvero problema – ha lamentato – e’ che noi siamo oggettopolitico in questo Paese e non lo siamo in America. Ma e’ uncaso veramente strano, non succede mai”. E ancora: ”Noi quain Italia siamo diventati il football politico di tuttiquanti. Abbiamo persone che non hanno mai fatto una vetturain vita loro ed esprimono opinioni sulla qualita’ di quelloche esce dalla fabbrica. Vanno addirittura a classificare imotori scelti dalla Fiat rispetto agli altri”. Tutto questo,ha concluso il top manager, ”e’ una barzelletta”.

fcz/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su