Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Auto: Fiat, vendite in Europa penalizzate da forte calo Italia

colonna Sinistra
Mercoledì 16 gennaio 2013 - 08:48

Auto: Fiat, vendite in Europa penalizzate da forte calo Italia

(ASCA) – Roma, 16 gen – Il Gruppo Fiat archivia il 2012 conquasi 800 mila immatricolazioni in Europa con una flessionedel 15% sull’anno precedente, penalizzata dal pesante calodel mercato italiano. Il gruppo italiano segnala il risultato raggiunto nelRegno Unito dove il Gruppo Fiat ha immatricolato oltre 65mila vetture, il 10,9 per cento in piu’ rispetto al 2011 (inun mercato aumentato del 5,3 per cento), e la quota e’ statadel 3,2 per cento, con 0,2 punti percentuali di crescita. Ilmarchio Fiat nel 2012 ha immatricolato in Europa quasi 582mila vetture per una quota del 4,6 per cento. In dicembre leregistrazioni del brand sono state oltre 37 mila e la quotadel 4,4 per cento, la stessa di un anno fa.

Per Fiat chiusura del 2012 positiva nel Regno Unito: ivolumi di vendita aumentano del 19,3 per cento nell’anno, conoltre 51 mila immatricolazioni, e addirittura del 48,2 percento in dicembre con quasi 3.400 registrazioni. Positivoanche l’anno in Spagna, dove le vendite Fiat sono aumentatedell’1 per cento. I modelli di punta del brand ottengonoanche nel 2012 risultati positivi. La 500L, in soli quattromesi di vendite, ha gia’ raggiunto le posizioni di verticenella classifica del suo segmento. La Panda e’ ancora unavolta la vettura piu’ venduta del segmento A in Europa, con186 mila immatricolazioni nell’anno e una quota del 15,7 percento. Bene anche la 500, con oltre 146 mila registrazioni intutto il 2012 per una quota del 12,4 per cento nel segmentoA. Con oltre 134 mila immatricolazioni nell’anno, la Punto e’stabilmente tra le top ten del segmento B e la Freemont e’tra le piu’ vendute nel suo segmento con il 5,9 per cento diquota. Qubo e Doblo’ sono sempre tra le auto piu’ apprezzatedel loro segmento dove insieme detengono una quota del 12 percento.

Sono state quasi 94 mila le immatricolazioniLancia/Chrysler nel 2012, per una quota dello 0,7 per cento.

In dicembre le registrazioni del marchio sono state quasi5.600 e la quota e’ stata dello 0,7 per cento. Nell’anno ilbrand ha ottenuto positivi risultati in Germania (dove in unmercato che e’ calato del 2,9 per cento ha aumentato i proprivolumi di vendita del 3,8 per cento), in Francia (mercato a-13,9 per cento e Lancia/Chrysler a +25,6 per cento) esoprattutto nel Regno Unito: in un mercato che e’ cresciutodel 5,3 per cento, il brand ha aumentato i volumi di venditadel 182 per cento.

Le immatricolazioni nel 2012 di Alfa Romeo sono state 90mila per una quota dello 0,7 per cento. Quasi 5.200 levendite in dicembre e quota allo 0,6 per cento.

Sensibilmente migliore a quello del mercato il risultatoraggiunto da Jeep nel 2012. Nell’anno le vendite del marchiosono cresciute del 19 per cento e le immatricolazioni sonostate oltre 28 mila. In dicembre Jeep ha venduto quasi 2.400vetture, l’11,4 per cento in piu’ rispetto allo stesso mesedel 2011. Nel 2012 il brand ha ottenuto risultati positivi innumerosi Paesi europei, e non solo tra i mercati maggiori,tra i quali vanno ricordati la Germania (+65 per cento),Francia (+22, 4 per cento) e Regno Unito (+7,5 per cento).

In Europa, i marchi di lusso e sportivi Ferrari e Maseratinel 2012 hanno immatricolato complessivamente quasi 4 milavetture.

did/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su