Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Bce: economisti, stabilizzazione mercati allontana taglio tassi (punto)

colonna Sinistra
Mercoledì 9 gennaio 2013 - 16:28

Bce: economisti, stabilizzazione mercati allontana taglio tassi (punto)

(ASCA) – Roma, 9 gen – Domani prima riunione del GoverningCouncil della Bce e, a seguire, consueta conferenza stampadel presidente dell’Eurotower, Mario Draghi. Gli economistinon si attendono novita’ sul fronte del costo del denaro chedovrebbe restare inchiodato allo 0,75%, il minimo storico.

Un cambiamento di scenario rispetto a quanto si prevedevadopo la riunione della Bce del mese di dicembre, quando itagli alla previsioni medie di crescita economica del Pildell’Eurozona (-0,5% nel 2012 e 2013) e la discussione, nelConsiglio dei Governatori su un eventuale sforbiciata aitassi di interesse, avevano portato il mercato a prevedereuna nuova riduzione del costo del denaro gia’ dal mese digennaio.

La riunione di domani si avvia ad essere ”senzaparticolari decisioni”, spiega Marco Valli, economista diUnicredit, ”dovrebbe rimanere invariata sia la politicamonetaria convenzionale che quella non standard, sebbene illinguaggio di Dragi rimarra’ nel solco di una politicamonetaria espansiva”.

Rispetto agli inizi di dicembre, si nota una minoresegmentazione dei mercati finanziari dell’Eurozona, benregistrata dal calo dei differenziali di interesse sul debitopubblico tra il paese leader dell’Eurozona, la Germania, ed ipaesi periferici. Si stanno anche riducendo le asimmetrienella trasmissione degli impulsi di politica monetaria tantoche i tassi di interesse sui prestiti ad imprese e famigliesono scesi a nuovi minimi.

”Pensiamo che la Bce lascera’ i tassi fermi adottando unaapproccio di attesa e monitoraggio degli sviluppi economici efinanziari, lasciando aperta la porta a nuove misure distimolo monetario nel caso fosse necessario”, spieganoGiuseppe Maraffino e Laurent Fransolet, economisti diBarclays.

Dal lato degli indicatori anticipatori del ciclo, va poisegnalato che, sempre a dicembre, e’ proseguita la risalitadai minimi dell’indice E-coin, che anticipa l’andamento delPil, e dell’indice Composito Pmi che misura il livello diattivita’ economica del settore manifatturiero e di quellodei servizi.

L’unica novita’, peraltro gia’ annunciata, sara’ lapresentazione della nuova banconota da 5 euro in circolazionedal prossimo maggio. La nuova serie si ispira alla mitologiagreca e raffigura la dea Europa ripresa dai vasi esposti almuseo del Louvre. Nel bene e nel male, la Grecia, almenodella rappresentazione storica, resta l’ombellicodell’Eurozona.

men/mau/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su