martedì 06 dicembre | 01:45
pubblicato il 29/apr/2014 20:18

1*maggio/Torino: sindacati, crisi non finita. Rifinanziare cig in deroga

(ASCA) - Torino, 29 apr - ''La crisi non e' finita e gli effetti sociali piu' preoccupanti li vedremo con ogni probabilita' nei prossimi mesi'', dice la neosegretaria torinese della Cgil Enrica Valfre'. I sindacati piemontesi rilanciano l'allarme occupazionale in vista della prossima manifestazione del primo maggio che prevede a Torino un corteo da piazza Vittorio fino a Piazza San Carlo, con il comizio conclusivo della stessa Valfre', e un concerto di un gruppo di giovani musiciste, le Primule rosse. Torino e' probabilmente la citta' del nord dove la crisi occupazionale e' piu' acuta e dove la disoccupazione giovanile in particolare e' la piu' consistente.

E i dati dati dell'osservatorio provinciale sul lavoro diffusi oggi confermano l'emergenza, con un calo degli avviamenti al lavoro nel 2013 del 2,8% rispetto all'anno precedente e una riduzione delle giornate garantite dai nuovi contratti di oltre la meta' rispetto all'inizio della crisi. Cala la cassa integrazione ordinaria, ''ma non e' una frenata in attesa della ripresa - precisa Valfre' - ma l'ultima coda disponibile di questo ammortizzatore''. Si impenna invece la cassa integrazione straordinaria +11,9% nel 2013 con 167 unita' produttive e diecimila lavorari coinvolti. ''Torino e' la prima provincia italiana per la richiesta di cig - aggiunge Gianni Cortese segretario regionale della Uil - mentre il Piemonte e' la seconda regione''. ''Chiediamo il rifinanziamento della Cig in deroga - dice ancora Valfre' perche' la cassa e' l'ultimo legame del lavoratore con l'azienda''. La crisi sociale che sta investendo la citta' non e' naturalmente confinata alle aziende, ma trabocca in altri indici di sofferenza, come sottolinea la sindacalista, dall'emergenza sfratti, 4000 solo nel 2013 per morosita', alla sanita' dove si registra un calo delle cure a pagamento, all'istruzione, con il ritiro delle iscrizioni negli asili nido e dalle mense scolastiche. ''C'e' un problema di coesione sociale del nostro territorio'', aggiunge Mimmo Lo Bianco segretario torinese della Cisl. ''Serve un piano straordinario per l'occupazione - prosegue Valfre' - con investimenti nell'ecnomia sostenibile e per la piena e buona occupazione''. Perche' come denunciano ancora le statistiche oggi i nuovi contratti a tempo indeterminato sono meno di un quinto del totale. L'assessore al lavoro della provincia di Torino, Carlo Chiama, lancia l'allarme sui fondi per la riqualificazione. ''potrebbero non esserci tutte le risorse per il cofinanziamento ai fondi europei''. In Piemonte servono circa 40 milioni di cui poco piu' della meta' su Torino. E se da una parte c'e' unanime apprezzamento del bonus fiscale introdotto dal governo per i redditi sotto i 24mila euro - pur chiedendo che segua a breve un intervento anche per incapienti e pensionati - c'e' il timore che i tagli previsti per regioni e comuni possano avere conseguenze proprio su queste disponibilita'. E in questo contesto si inserisce accanto al lavoro il secondo tema forte della manifestazione , quello dell'Europa. Difendendo l'idea di unificazione lanciata dai fondatori, ma osservando che questa costruzione appare inadeguata a rispondere alla grande crisi sociale che ha investito il continente. E per questo i sindacati che si dicono ''preoccupati per i sentimenti antieuropei che si stanno diffondendo'', chiedono proprio all'Europa di cambiare passo, di dare impulso a una grande politica per il lavoro, per consentire di risalire la china.

E in segno di speranza, durante la manifestazione, in assenza delle primule, in tono con le concertiste ma ormai fuori stagione, verranno distribuite delle piantine di begonia.

eg/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari