mercoledì 07 dicembre | 22:13
pubblicato il 30/set/2014 18:03

* Petrolio in caduta, barile Brent sotto 95 dollari Wti sotto 92

Pesano prospettive di debolezza domanda (ASCA) - Roma, 30 set 2014 - Tornano a cadere i prezzi petroliferi, e il barile di Brent finisce fin sotto 95 dollari, 20 dollari in meno rispetto al picco da 115,71 dollari toccato lo scorso giugno. Gli ultimi ribassi potrebbero essere stati esacerbati dai movimenti dei cambi valutari, con il dollaro in risalita sull'euro, e dai dati deludenti sul clima di fiducia negli Stati Uniti.

Di fondo pero' da mesi pesa la prospettiva di un eccesso di offerta di oro nero rispetto ad una domanda globale che risentira' degli indebolimenti della crescita economica in diverse regioni, tra cui Europa e Cina.

A Londra il barile di Brent, il greggio di riferimento del mare del Nord cade di 2,62 dollari rispetto alla chiusura di ieri, a quota 94,58 dollari. Sul New York Mercantile Exchange il barile di West Texas Intermediate cede perfino 3,04 dollari, a quota 91,53 dollari.

Voz

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni