sabato 10 dicembre | 21:32
pubblicato il 15/set/2014 09:51

* Petrolio cala ancora, Brent 96,21 dollari su minimi da 17 mesi

Nel weekend nuovi dati da Cina hanno alimentato timori domanda (ASCA) - Roma, 15 set 2014 - Ripartono i cali dei prezzi petroliferi in avvio di settimana, con il barile di Brent ch finisce ai minimi da oltre due anni mentre nel fine settimana nuovi segnali di debolezza giunti dalla Cina hanno alimentato i sospetti di rallentamento della domanda globale. Negli scambi mattutini a Londra, il greggio di riferimento del mare del Nord cede 51 cents rispetto alla chiusura di venerdi', a 96,60 dollari con un minimo di seduta a 96,21 dollari.

Per trovare livelli piu' bassi bisogna tornare al maggio del 2013, quando i corsi dell'oro nero sul Brent si abbassarono a valori simili a quelli attuali, o in precedenza al luglio del 2012.

Nel frattempo negli scambi dell'after hours sul New York Mercantile Exchange il barile di West Texas Intermediate cala di 93 cents a 91,34 dollari.

Voz

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina