domenica 26 febbraio | 11:10
pubblicato il 16/set/2014 19:19

* Opec blocca cali petrolio: minaccia tagli e Brent vola a 99 usd

Segretario generale el-Badri ventila taglio a offerta 2015 (ASCA) - Roma, 16 set 2014 - Balzo in avanti dei prezzi petroliferi, dopo che l'Opec, il cartello dei paesi produttori e' intervenuto "verbalmente" a seguito delle recenti cadute delle quotazioni, ventilando la possibilita' di un taglio all'offerta. Il barile di Brent, il greggio di riferimento del mare del Nord, che ieri era calato fin sui minimi da circa due anni, aumenta di 1,28 dollari rispetto alla chiusura precedente, portandosi a quota 99,16 dollari.

Al termine di un incontro con il ministro dell'Energia della Russia, Alexander Novak a Vienna (dove ha sede l'Opec), il segretario generale dell'organizzazione dei paesi esportatori, Abdullah el-Badri ha lasciato trapelare che si potrebbe decidere un taglio sull'offerta 2015.

Da settimane i prezzi petroliferi risentono di spinte in senso opposto: attese di indebolimento della domanda a seguito dei segnali di rallentamento dell'economia che sono giunti da Europa e Cina. Segnali che hanno zavorrato le quotazioni. Sul New York Mercantile Exchange il barile di West Texas Intermediate cala di 1,77 dollari a quota 94,69 dollari.

Voz

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech