sabato 03 dicembre | 21:28
pubblicato il 10/set/2014 15:00

* Merkel "fiera" bilancio Germania, vuole piu' disciplina in Europa

"Sotto il punto di vista delle spese, sara' necessaria disciplina" (ASCA) - Berlino, 10 set 2014 - Angela Merkel e' "fiera" dei risultati di bilancio della Germania e vuole che "finalmente" le nazioni europee rispettino le norme di bilancio che si sono prefissate, mentre la Francia ha annunciato che il rapporto tra deficit e pil sforera' il tetto del 3 per cento. Lo ha affermato la stessa cancelliera tedesca. "Possiamo essere fieri", ha dichiarato Merkel, intervenuta di fronte ai deputati del Bundestag. La camera bassa del parlamento tedesco votera' venerdi' la bozza della finanziaria 2015, che prevede un equilibrio a livello federale per la prima volta dal 1969 a oggi. Equilibrio che dovrebbe inoltre mantenersi anche negli anni successivi. "Il finanziamento dell'economia a credito deve finalmente cessare", ha insistito la cancelliera, che ha parlato di un dovere verso le generazioni future, in una nazione che si invecchia. "Sotto il punto di vista delle spese, sara' necessaria una rigida disciplina", ha aggiunto, "e quello che vale per la Germania vale anche per l'Europa".

"Mantenere le nostre promesse deve finalmente diventare il marchio di fabbrica dell'eurozona", ha insistito.

(fonte AFP) (segue) Fco

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari