domenica 04 dicembre | 19:59
pubblicato il 18/set/2014 10:08

* Bers: crisi Russia-Ucraina mette a rischio economie Nuova Europa

A rischio guadagni ottenuti da fine Urss. Pil area +1,3% nel 2014 (ASCA) - Roma, 18 set 2014 - La crisi tra Russia e Ucraina sta mettendo a rischio "il dividendo della pace post-sovietica" nelle economie dell'Europa ex comunista in cui opera la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Bers). Lo spiega l'istituzione finanziaria che ha diffuso oggi le sue ultime previsioni. La Bers ha rivisto al ribasso le sue stime rispetto a quelle diffuse a maggio, ma avverte che si tratta di un'operazione ad alto tasso d'imprevedibilita'. "La situazione della sicurezza instabile in Ucraina rende le previsioni eccezionalmente incerte" si legge nel rapporto. Per il rapporto, l'intera area Bers (che comprende tutta l'Europa post-comunista e una serie di paesi del Nordafrica e Medio Oriente) frenera' la sua crescita all'1,3 per cento, rispetto al 2,3 per cento del 2013. E questo sara' il quarto anno consecutivo con un Pil che cresce meno del 3 per cento. (segue) Mos

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari