venerdì 20 gennaio | 03:21
pubblicato il 03/set/2014 11:45

* Allarme Ocse: rischio "stigma" giovani Italia, boom disoccupati

A differenza di altrove aumentano neet:chi non lavora e non studia (ASCA) - Roma, 3 set 2014 - In Italia la disoccupazione giovanile e' raddoppiata rispetto ai livelli precedenti alla crisi globale, e intanto, all'opposto di quanto avviene normalmente, e' aumentata anche la quota di giovani totalmente inattivi: i "neet", quelli che non lavorano, non studiano e non seguono alcun tipo di formazione. In un quadro gia' non confortante del mercato del lavoro nella Penisola, i rilievi che l'Ocse fa sulla situazione dei giovani sono anche piu' allarmanti.

La disoccupazione media in Italia ha raggiunto il 12,6 per cento, oltre due punti piu' alta del valore medio europeo. Ma se nella media dei paesi avanzati "tra gli individui attivi con meno di 24 anni ne risulta disoccupato circa uno su quattro", in Italia si raggiunge ben il 43,4 per cento. "La crescita della disoccupazione giovanile e' stata particolarmente rapida in Italia, il tasso di disoccupazione e' raddoppiato dal 2007", afferma l'ente parigino nella scheda sulla Penisola contenuta nel rapporto annuale sul lavoro.

"Questa tendenza - prosegue lo studio - si accompagna con l'ancor piu' preoccupante aumento dei giovani inattivi che non frequentano corsi d'istruzione. La quota di giovani non occupati e non in istruzione e formazione (Neet) e' salita di 6,1 punti percentuali, raggiungendo il 22,4 per cento alla fine del 2013".

"Questa dinamica contrasta con quella della maggior parte dei paesi Ocse, in cui i giovani hanno reagito alle scarse prospettive occupazionali aumentando l'investimento in istruzione (e l'incidenza dei NEET si e', in media, stabilizzata), o quella di paesi come la Germania, in cui la quota di Neet e' scesa piu' rapidamente rispetto al tasso di disoccupazione aggregato".

L'Ocse avverte che per i giovani italiani neet "cresce il rischio di stigma, cioe' di subire un calo permanente delle prospettive di occupazione e remunerazione".

Voz

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale