Header Top
Logo
Domenica 21 Ottobre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Wall Street: altra chiusura in forte calo, Trump attacca la Fed

colonna Sinistra
Giovedì 11 ottobre 2018 - 22:13

Wall Street: altra chiusura in forte calo, Trump attacca la Fed

Dj perde quasi 550 ma è arrivato a cederne 700 dopo -831 di ieri
Wall Street: altra chiusura in forte calo, Trump attacca la Fed

New York, 11 ott. (askanews) – All’indomani di un poderoso sell-off, gli indici a Wall Street hanno archiviato un’altra seduta di vendite ma poteva andare peggio vista l’accelerazione al ribasso osservata un’ora prima del suono della campanella che ha messo fine agli scambi.

Arrivato a cedere 699 punti, il Dow Jones Industrial Average ne ha lasciati sul terreno circa 545, il 2,13%, avvicinandosi pericolosamente ai 25.000 punti; soltanto ieri aveva rotto al ribasso quota 26mila lasciando sul terreno 831 punti.

L’S&P 500 ha perso 57 punti, il 2,1%, a 2.728 punti mettendo a segno la sesta giornata di fila in calo, la serie temporale più lunga dallo scorso novembre. Alla vigilia dell’avvio formale della stagione delle trimestrali Usa con i conti di Citi, Jpm e Wells Fargo, il settore delle banche ha subito cali del 2,7%.

Il Nasdaq Composite ha registrato un ribasso di 93 punti, l’1,25%, a quota 7.329 all’indomani della seduta peggiore dal giugno 2016 (-4%), quando ci fu il referendum sulla Brexit.

Il tutto è successo in una giornata in cui il presidente americano, Donald Trump, ha criticato per l’ennesima volta la normalizzazione monetaria della Federal Reserve, definita “pazza” e “aggressiva”. Christine Lagarde, d.g. dell’Fmi, ha invece difeso la banca centrale le cui scelte sono per lei “necessarie e legittime”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su