Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Cina, l’emorragia di capitali esteri frena, II trim -49 mld

colonna Sinistra
Giovedì 21 luglio 2016 - 11:35

Cina, l’emorragia di capitali esteri frena, II trim -49 mld

Secondo alcune stime nel 2015 fuggiti 1.000 mld
20160721_113538_AE72CCF3

Pechino, 21 lug. (askanews) – si è consistentemente ridotta l’emorragia di capitali dalla Cina, che secondo alcune stime nell’intero 2015 ha visto fuggire dal gigante asiatico qualcosa come 1.000 miliardi di dollari. Nel secondo trimestre, ha riferito la direttrice dell’ufficio cambi Wang Chunying, il flusso netto di valuta estera delle banche cinesi è stato negativo per 49 miliardi di dollari.

In pratica le banche hanno venduto più valuta estera di quanta ne abbiano incassata. E questo deficit risulta più che dimezzato rispetto ai 124,8 miliardi di dollari del primo trimestre. Per non parlare del 2015, quanto si è verificata una vera e propria fuga.

Il massiccio deflusso di capitali dalla Cina risente dell’effetto combinato del rallentamento economico e dei deprezzamenti dello yuan, mentre era attesa una regolare seppur moderata manovra restrittiva da parte della Federal Reserve americana, che in prospettiva rendeva più appetibili i rendimenti in dollari. Dopo il voto per la Brexit in Gb però la Fed ha sospeso questa manovra. (fonte Afp)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su