Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • La Tesla si difende. Musk: non elimineremo il pilota automatico

colonna Sinistra
Mercoledì 13 luglio 2016 - 07:01

La Tesla si difende. Musk: non elimineremo il pilota automatico

Per l'ad il conducente deve mantenere alta l'attenzione
20160713_070124_9B036A7A

New York, 13 lug. (askanews) – Tesla non ha alcuna intenzione di fare un passo in dietro. Il gruppo ha infatti annunciato che continuerà a mantenere il pilota automatico sulle sue vetture, questo anche dopo l’incidente mortale avvenuto in Florida il mese scorso con una Model S.

L’amministratore delegato Elon Musk ha fatto sapere che il software che gestisce in modo automatico la macchina è assolutamente sicuro e continuerà a restare attivo su oltre 70.000 vetture. E che quindi la tragedia dello scorso sette maggio è stata causata da un errore umano. Non dal computer in dotazione sull’auto.

Intanto ieri la National Highway Traffic Safety Administration (Nhtsa), la divisione del dipartimento americano dei Trasporti che si occupa di sicurezza stradale, ha pubblicato una lettera di nove pagine chiedendo documenti e dettagli di altri incidenti che coinvolgono veicoli Tesla con pilota automatico. Per il momento la Nhtsa – che aveva iniziato un’inchiesta a fine giugno – “non ha preso alcuna decisione in merito alla presenza o assenza di difetti nei veicoli” oggetto d’indagine, si legge in una nota.

Per Tesla la differenza nella sicurezza quando si utilizza il pilota automatico è data dal comportamento del conducente, che deve essere attento e pronto a prendere il controllo del veicolo. “Con qualsiasi tipo di assistente attivo, una mancanza di educazione da parte del cliente è un vero rischio”, ha detto Elon Musk in una intervista al Wall Street Journal, ricordando che il gruppo lancerà una serie di iniziative per educare il propri clienti.

Tesla è stata molto criticata per aver introdotto il pilota automatico in versione Beta, che rappresenta ancora una fase sperimentale e un software poco stabile. Il gruppo si difende sostenendo che in realtà ha condotto milioni di chilometri di test senza che alcun incidente.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su