Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Brexit, S&P: Italia e Austria tra paesi Ue meno esposti a uscita Gb

colonna Sinistra
Giovedì 9 giugno 2016 - 12:41

Brexit, S&P: Italia e Austria tra paesi Ue meno esposti a uscita Gb

Irlanda, Malta, Lussemburgo, Cipro i più vulnerabili.Spagna debole
20160609_124103_FAD14D29

Roma, 9 giu. (askanews) – Italia e Austria risultano tra i Paesi Ue meno vulnerabili a un’eventuale uscita del Regno Unito dall’Unione Europea legata all’esito del referendum del 23 giugno. E’ quanto emerge da uno studio appena pubblicato dall’agenzia di rating statunitense Standard & Poor’s che, indica Irlanda, Malta, Lussemburgo e Cipro come i Paesi più vulnerabili a tale evento.

Lo studio, intitolato “Chi ha più da perdere dalla Brexit?” introduce un indice di esposizione all’uscita di Londra, denominato Brexit Sensitivity Index, basato su fattori come esportazioni di beni e servizi verso il Regno Unito in relazione al Pil nazionale, flussi bidirezionali di emigrazione, crediti del settore finanziario su controparti britanniche e investimenti stranieri diretti nel Regno Unito.

Sulla base di tale metodologia Standard & Poor’s ha stilato una lista dei 20 Paesi più esposti alla Brexit nella quale, tuttavia, Italia e Austria si trovano agli ultimi due posti con livelli molto bassi dell’indice. “L’Irlanda e altri piccoli centri finanziari aperti – ha commentato in una nota Frank Gill, analista creditizio di S&P – guidano la lista degli stati vulnerabili a una decisione del Regno Unito di uscire dalla Ue. Dei 20 Paesi più esposti solo due, Canada e Svizzera, non sono membri Ue e solo uno, il Canada, non è europeo”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su