Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Basf, in 2015 vendite Italia -2% a 1,782 mld per riduzione prezzi

colonna Sinistra
Martedì 10 maggio 2016 - 10:21

Basf, in 2015 vendite Italia -2% a 1,782 mld per riduzione prezzi

Positivo andamento prodotti agricoltura, automotive,personal care
20160510_102103_D50CABDF

Roma, 10 mag. (askanews) – Nel 2015 il colosso chimico tedesco Basf ha registrato in Italia vendite per 1.782 milioni registrando una leggera flessione (-2%) rispetto ai 1.824 milioni di fatturato del 2014.

Le performance economiche dello scorso anno – ha specificato l’azienda in un comunicato – hanno risentito principalmente della riduzione dei prezzi di vendita, dovuta al calo dei prezzi delle materie prime (principalmente il petrolio), unito ad un mercato nazionale ancora prudente.

A trainare le vendite di Basf in Italia, registrando crescite significative rispetto al 2014, i settori industriali dell’automotive e della componentistica per auto; del personal care, con particolare riguardo al comparto della cosmetica; il settore dei biopolimeri e nicchie come quella del cuoio, che ha ricominciato a crescere dopo anni di difficoltà. Anche il comparto della chimica di base ha registrato dati positivi. Infine, per il 2015 i clienti del settore agricoltura hanno contribuito all’ottimo andamento delle vendite delle soluzioni e dei prodotti della divisione Crop Protection di BASF.

“I risultati ottenuti sono incoraggianti perché, a fronte di un contesto difficile, siamo riusciti a mantenere livelli di crescita sostanzialmente in linea con il 2014. Infatti, nonostante la componente prezzi delle materie prime abbia inciso in maniera significativa sulle nostre vendite, abbiamo saputo controbilanciarla con un incremento dei volumi.” ha commentato Erwin Rauhe, Vicepresidente di BASF Italia e responsabile delle attività del Gruppo per il Paese nel 2015, che prosegue: “Per tutto lo scorso anno abbiamo lavorato anche per ottimizzare l’efficienza interna in un’ottica di allineamento di strutture e costi alle condizioni del mercato”.

Come annunciato a marzo, Andreas Riehemann è stato nominato nuovo Amministratore Delegato di BASF Italia, succedendo a Erwin Rauhe quale responsabile delle attività del Gruppo nel Paese. “L’Italia è un Paese di imprenditori, con una forte vocazione industriale. In questi primi mesi ho avuto modo di conoscere l’ingegno e la tenacia dei nostri clienti nello sviluppare e far crescere il business.” ha commentato Riehemann, “Continueremo a sostenerli creando valore con i nostri prodotti e servizi, lavorando insieme per cogliere le opportunità che il mercato ci offrirà nel corso dell’anno”.

Per l’anno in corso l’azienda prosegue l’implementazione di progetti per mantenere la struttura dei costi competitiva e, come puntualizza Andreas Riehemann: “A fronte di un contesto ancora fortemente caratterizzato dall’incertezza, il nostro compito è di capire i cambiamenti e le necessità del mercato per sviluppare nuovi approcci che possano consentirci di crescere. Nel fare questo, so di poter contare sulla grande esperienza e professionalità del team italiano.”

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su