Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ue lima stima deficit-Pil Italia 2016 ma alza su 2017 e debito

colonna Sinistra
Martedì 3 maggio 2016 - 11:03

Ue lima stima deficit-Pil Italia 2016 ma alza su 2017 e debito

Bilancio giudicato "neutrale", ma slitta inizio riduzione debito
20160503_110251_86A8BA76

Roma, 3 mag. (askanews) – La Commissione europea ha rivisto leggermente in meglio la previsione sul deficit dell’Italia di quest’anno, al 2,4 per cento del Pil a fronte del 2,5 per cento indicato lo scorso febbraio. Ma al tempo stesso, nelle stime di primavera appena pubblicate, ha peggiorato all’1,9 per cento la previsione sul deficit 2017 (dall’1,5%). E ha anche alzato le stime sul debito, al 132,7 per cento del Pil quest’anno (dal 132,4%) e al 131,8 per cento sul 2017 (da 130,6%), valore che segnerà comunque un calo.

Peggiora leggermente poi sul 2017 la previsione sul deficit strutturale di bilancio, all’1,7 per cento del Pil dall’1,4 per cento indicato a febbraio, mentre su quest’anno è confermata la previsione sempre all’1,7 per cento.

Nella scheda sulla Penisola inserita nel rapporto, l’Ue evita di sbilanciarsi in giudizi sui conti italiani, anche perché manca ancora qualche giorno al suo verdetto definitivo sul bilancio 2016 che, partendo proprio dalle cifre pubblicate oggi, dovrà tenere conto anche delle diverse clausole di flessibilità invocate dall’Italia sulla base del nuovo Patto di Stabilità.

Tuttavia una indicazione indirettamente positiva potrebbe esser vista quando l’Ue definisce “neutrale” la linea attuale di politica economica, quindi non espansiva né recessiva. All’opposto meno incoraggiante è una considerazione sul debito, che invece di calare quest’anno si limiterà ad una “stabilizzazione”, mentre l’avvio della riduzione è rinviato al 2017.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su