Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • A gennaio manifatturierio rallenta in Italia e nell’area euro

colonna Sinistra
Lunedì 1 febbraio 2016 - 11:18

A gennaio manifatturierio rallenta in Italia e nell’area euro

Cala indice Pmi, Markit vede pressioni su Bce da timori deflazione

Roma, 1 feb. (askanews) – Segnali di rallentamento della ripresa dal manifatturiero dell’area euro, che a gennaio ha assistito a moderazioni della dinamica sia sull produzione che sui nuovi ordini. L’indice dei responsabili degli approvvigionamenti, elaborato dalla società di ricerche Markit Economics si è attestato a 52,3 punti, dai 53,2 di dicembre, restando comunque al di sopra della soglia limite tra crescita e calo dell’attività, pari a 50 punti.

Il Purchasing managers’ index (Indice Pmi) relativo alle aziende manifatturiere dell’Italia è calato a 53,2 punti, dai 55,6 di dicembre che avevano rappresentato il massimo da 57 mesi. “La crescita della produzione – dice Markit – si è moderata al livello più basso in quattro mesi. Detto ciò, il tasso di crescita è rimasto in generale elevato”.

Guardando al quadro generale dell’Unione valutaria, secondo il capo economista Chris Williamson si creano ulteriori pressioni sulla Bce. “Come se il rallentamento dell’attività non bastasse a preoccupare gli organi decisionali, il crollo dei prezzi di vendita al tasso più veloce in un anno contribuisce ancora di più ad alimentare timori che la deflazione diventi una costante”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su