Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Russia, la banca centrale mantiene tassi all’11%

colonna Sinistra
Venerdì 29 gennaio 2016 - 12:20

Russia, la banca centrale mantiene tassi all’11%

Ma aumentano rischi di aumento dell'inflazione
20160129_000072

Roma, 29 gen. (askanews) – La Banca centrale russa mantiene all’11% i tassi di interesse. Tuttavia il board della banca centrale rileva che la volatilità dei mercati e del prezzo del petrolio possono amplificare i rischi di aumento dell’inflazione e “la Banca di Russia – si legge nel comunicato diffuso al termine della riunione – non può negare la possibilità di una politica monetaria più restrittiva”.

La banca centrale mantiene la previsione che l’indice dei prezzi rallenterà al 7% a gennaio dell’annom prossimo per scendere al 4% alla fine dell’anno in linea con i target della banca centrale.

La decisione di mantenere invariati i tassi di interesse riflette la situazione economica del paese con elevati rischi di una prolungata recessione a causa della caduta delle quotazioni del petrolio. L’istituto ha anche considerato l’elevato indebitamento delle compagnie russe.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su