Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Wall Street: avvio in forte calo, Dj arriva a -1,8% poi recupera

colonna Sinistra
Giovedì 7 gennaio 2016 - 15:57

Wall Street: avvio in forte calo, Dj arriva a -1,8% poi recupera

Pesa il sell-off delle Borse cinesi
20160107_155721_687290A3

New York, 7 gen. (askanews) – Il crollo delle Borse cinesi pesa, come previsto, su Wall Street, che ha iniziato la seduta di scambi in forte ribasso, con uno scenario simile a quello visto lunedì, quando il sell-off a Shanghai e Shenzhen aveva fatto scattare per la prima volta in assoluto i cosiddetti “circuit breaker” sulle piazze cinesi (sono stati usati di nuovo oggi).

Nella prima parte degli scambi, i listini si erano portati ai minimi in tre mesi, con ribassi attorno al 2%. Il Dow Jones era arrivato a cedere circa 300 punti, l’1,8%, poi ha ridotto i cali e si attesta ora in ribasso di 199,60 punti, l’1,18%, a quota 16.706,91. L’S&P 500, che perdeva il 2%, cede 24,38 punti, l’1,22%, a quota 1.965,88. Il Nasdaq recupera dal -2% iniziale e lascia sul terreno 78,46 punti, l’1,62%, a quota 4.757,30.

Il fatto che la banca centrale cinese abbia permesso l’ottavo indebolimento consecutivo dello yuan contro il dollaro – oggi il maggiore dalla svalutazione a sorpresa del renminbi decisa l’11 agosto scorso – alimenta le preoccupazioni per lo stato di salute della seconda economia al mondo nonché del secondo consumatore principale di petrolio.

Non a caso il greggio è in preda al sell-off. A NY il petrolio a febbraio lascia sul terreno il 2,3% a quota 33,19 dollari al barile ma oggi si è portato fino ai 32,10 dollari, minimi del dicembre 2003.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su