Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Allarme Soros: “Sembra il 2008”. Cina scarica problemi sul mondo

colonna Sinistra
Giovedì 7 gennaio 2016 - 12:53

Allarme Soros: “Sembra il 2008”. Cina scarica problemi sul mondo

Da un convegno in Sri Lanka finanziere avverte gli investitori
20160107_125255_0364CC5A

Roma, 7 gen. (askanews) – L’ondata di turbolenze finanziare globali esacerbate dai crolli dei mercati della Cina “mi ricorda la crisi che abbiamo avuto nel 2008”. Le parole usate dal finanziere americano George Soros, nel corso di un convegno in Sri Lanka, hanno finito per rimbalzare in mezzo mondo, complice il clima di allarmismo suscitato dalla marcata volatilità delle Borse in questo inizio d’anno.

Secondo quanto riporta il Sunday Times in Sri Lanka, Soros ha affermato che il cambio di modello economico della Cina si sta rivelando particolarmente difficile da attuare. E che con le manovre si svalutazione competitiva che sta operando, Pechino sta trasferendo i suoi problemi sul resto del mondo.

In generale, il ritorno a tassi di interesse positivi è un problema per l’economia mondiale e il finanziere, riporta ancora il quotidiano, ha suggerito agli investitori di mantenere un atteggiamento molto cauto, mentre i mercati del pianeta potrebbero essere di fonte ad una nuova crisi.

Secondo Bloomberg avrebbe aggiunto che l’operazione portata avanti dalla Cina “equivale ad una crisi. Quando guardo ai mercati, vedo ad una sfida difficile che mi ricorda la crisi che abbiamo avuto nel 2008”.

Non è la prima volta che il magnate di origini ungheresi predice peggioramenti del quadro macroeconomico. Nel settembre 2011, ricorda l’agenzia Usa, avvertì che la crisi dell’area euro era peggiore di quella degkli Usa nel 2008.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su