Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • ABN Amro, via a privatizzazione, ma pagano i contribuenti olandesi

colonna Sinistra
Mercoledì 18 novembre 2015 - 18:48

ABN Amro, via a privatizzazione, ma pagano i contribuenti olandesi

Parte ipo 23%, banca valutata 16,7 mld, venne salvata per 25 mld
20151118_184752_6D7DD930

Roma, 18 nov. (askanews) – E’ oramai ai blocchi di partenza in Olanda la privatizzazione di Abn Amro con quello che si preannuncia come il maggior collocamento in borsa di una banca europea dall’ultima crisi finanziaria internazionale. L’operazione verrà completata venerdì e la banca ha attratto sufficiente domanda dal mercato per essere quotata a 18 dollari ad azione, con un incasso complessivo vicino ai 4 miliardi, secondo quanto rivelato al Financial Times da fonti vicine al dossier.

Abn Amro venne salvata dal fallimento nel 2008 dal governo olandese che rilevò le attività bancarie dell’istituto per fonderle con quelle di Fortis con una nazionalizzazione che costò ai contribuenti olandesi 25 miliardi di euro. Un costo che non verrà recuperato per intero dalle casse pubbliche visto che l’imminente collocamento valuta l’istituto 16,9 miliardi, con un premio del 6% rispetto al valore del patrimonio tangibile.

Il prezzo del collocamento – osserva Ft – sarà anche una delusione per i vertici di Abn, che volevano evitare di essere valutati a sconto rispetto alla concorrente, più grande, ING le cui azioni vengono attualmente scambiate a un premio del 15% sul valore del patrimonio tangibile.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su