Header Top
Logo
Lunedì 24 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Il Lussemburgo vara la prima sanatoria fiscale dalla sua storia

colonna Sinistra
Mercoledì 14 ottobre 2015 - 18:14

Il Lussemburgo vara la prima sanatoria fiscale dalla sua storia

E durerà ben tre anni. La "sorpresa" inserita nel Bilancio 2016
20151014_181413_033F65F1

Roma, 14 ott. (askanews) – Una prima assoluta in Lussemburgo, forse un segno dei “tempi che cambiano”: il rinomato paradiso fiscale europeo ha annunciato il primo condono della sua storia. e, quasi a sembrare di voler recuperare il terreno perso rispetto a giurisdizioni ben più avvezze a questo tipo di sanatorie – qualcuno potrebbe pensare all’Italia – e che regolarmente fissano scadenze per poi prorogarle, il Gran Ducato ha fissato un periodo insolitamente lungo su questa proceduta: ben tre anni.

Solo che per massimizzare lo sconto bisognerà “affrettarsi”: coloro che procederanno all’autodenuncia nel primo anno se la caveranno con una trattenuta del 10 per cento dei fondi neri, oltre a dover pagare integralmente quanto evaso.

L’anno successivo la trattenuta raddoppierà. Il tutto, sorpresa nella sorpresa, è stato inserito nella bozza di bilancio 2016 appena elaborata dal governo, in base al testo presentato ai parlamentari.

Il documento stilato dal ministro delle Finanze, Pierre Gramegna (un cognome dalla fonetica italiana, quale miglior pedigree per un condono) prevede “un regime temporaneo di regolarizzazione di beni e redditi detenuti da persone con residenza fiscale in Lussemburgo”. Non vengono specificate le sanzioni in cui incapperanno coloro che non si avvarrano della sanatoria e che verranno successivamente pizzicati dal fisco lussemburghese. Ma sulla base delle normative lussemburghesi la multa può raggiungere cinque volte l’ammontare delle tasse non pagate. (fonte Afp)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su