Header Top
Logo
Martedì 25 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Google attacca l’Ue: accuse antitrust “sbagliate”

colonna Sinistra
Giovedì 27 agosto 2015 - 17:49

Google attacca l’Ue: accuse antitrust “sbagliate”

Per il gruppo, non si tiene conto dell'ascesa di Amazon e eBay
20150827_174951_B84D4CD3

New York, 27 ago. (askanews) – Google risponde in modo formale alle accuse lanciate lo scorso aprile dalla Commissione europea, convinta che il motore di ricerca favorisca i propri servizi nei risultati di ricerca su Internet.

Secondo il gruppo di Mountain View, California, le accuse di Margrethe Vestager (il primo commissario Ue a scatenare il più duro attacco contro un colosso hi-tech americano dall’inchiesta contro Microsoft nel 2000) sono “sbagliate” nei “fatti, sul piano giuridico e su quello economico”. Per Google, l’Ue non tiene in considerazione l’ascesa di gruppi rivali come il sito di commercio elettronico Amazon e quello delle aste online eBay. Come aveva già fatto in occasione del lancio delle accuse formali da parte di Bruxelles, Google ripete che il traffico sulle piattaforme di shopping ha “prosperato”. Inoltre dice che le pubblicità relative ai propri servizi “non sono anticompetitive”.

Il colosso americano conclude spiegando che l’Ue non può vantare alcuna “teoria legale per giustificare cambiamenti forzati dell’algoritmo” con cui Google fa comparire sulle sue pagine online i risultati di ricerca.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su