Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Monsanto rinuncia a Syngenta, salta maxi-acquisizione agricola

colonna Sinistra
Mercoledì 26 agosto 2015 - 17:32

Monsanto rinuncia a Syngenta, salta maxi-acquisizione agricola

Sfuma operazione da 47 mld dollari per resistenze svizzeri
20150826_173157_DD8B5D38

New York, 26 ago. (askanews) – Il colosso americano delle sementi Monsanto rinuncia acquisire la rivale svizzera Syngenta mettendo così fine a mesi di trattative per nozze che avrebbero ridisegnato il settore agricolo mondiale. Monsanto continua a credere che la fusione avrebbe creato un “valore enorme” ma viste la volontà di non lanciare un’offerta ostile e le resistenze di Syngenta, il gruppo Usa ora intende concentrarsi sul suo core business.

In una settimana caratterizzata da una forte attività di M&A in barba alla volatilità dei mercati finanziari, salta così quello che sarebbe stato il sesto maggiore deal dell’anno in corso.

Monsanto, il principale venditore al mondo di semi, aveva fatto le sue prime avance ad aprile e poi a giugno. Entrambe furono rigettate (la seconda fu identica alla prima in termini di prezzo – 449 franchi per azione – ma comprendeva un commissione da 2 miliardi di dollari da pagare nel caso in cui il merger saltasse). Nei giorni scorsi Monsanto aveva migliorato la sua offerta valutando Syngenta 47 miliardi di dollari. L’azienda Usa era disposta a mettere sul piatto 470 franchi per azione mentre la commissione per un eventuale break-up dovuto a questioni antitrust era salita a 3 miliardi.

Le azioni Syngenta quotate a Wall Street cedono oltre il 16%. Monsanto invece brinda con un +7,47%.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su