Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Cina ha già speso 900 mld di yuan contro il crollo delle Borse

colonna Sinistra
Giovedì 6 agosto 2015 - 13:24

Cina ha già speso 900 mld di yuan contro il crollo delle Borse

Stima Goldman Sachs. E secondo Bloomberg prepara altre munizioni
20150806_132401_07C5B27F

Roma, 6 ago. (askanews) – La Cina ha già speso 900 miliardi di yuan, l’equivalente di oltre 132 miliardi di euro, per cercare di arrestare il crollo delle sue Borse, che hanno ceduto complessivamente un 30 per cento rispetto ai picchi segnati a metà giugno. La stima è della banca d’affari americana Goldman Sachs, secondo cui l’ammontare complessivo di fondi potenzialmente messi in campo da Pechino per arginare la caduta è di 2.000 miliardi di yuan, inclusi i 900 miliardi già spese.

In pratica, quasi la metà delle risorse disponibili sono state già utilizzate. Tanto che secondo indiscrezioni raccolte in parallelo da Bloomberg le autorità cinesi starebbero già studiando un potenziamento dell’intervento, facendone salire l’ammontare totale massimo di altri 2.000 miliardi di yuan.

Eppure nelle passate sedute l’azionario cinese ha continuato a risentire di bolle e vendite legate al timore che lo stato possa defilarsi da questi provvedimenti di sostegno. Ipotesi che a questo punto secondo Goldman Sachs è poco probabile. (con fonte Afp)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su