Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Banca d’Inghilterra segnala che non seguirà la Fed su rialzi tassi

colonna Sinistra
Giovedì 6 agosto 2015 - 14:14

Banca d’Inghilterra segnala che non seguirà la Fed su rialzi tassi

E la sterlina segna immediati cali
20150806_141412_D3A5BF55

Roma, 6 ago. (askanews) – La Banca d’Inghilterra ha lasciato i tassi sulla sterlina al minimo storico dello 0,50 per cento e segnalato in maniera indiretta che non ha intenzione di seguire la Federal Reserve, la banca centrale americana che da alcune settimane appare orientata ad effettuare un rialzo prima della fine dell’anno.

L’istituzione britannica invece non sembra pronta a partire in questa direzione prima del 2016, in base al resoconto dettagliato del direttorio (le minute) che, fatto inconsueto, è stato pubblicato unitamente al comunicato sulle decisioni di politica monetaria, invece che con le due consuete settimane di ritardo.

“Le indicazioni sui tassi sono una attesa, non una promessa”, ha messo le mani avanti La Bank of England nel documento. Ad ogni modo “la dinamica sui tassi che verrà seguita nei prossimi due anni dipenderà dalla circostanze economiche”. Frasi che non fanno presagire aumenti imminenti, dato che secondo la stessa istituzione c’è sì una ripresa che prosegue, mentre l’inflazione dovrebbe risalire verso i livelli obiettivo, ma permane anche un contesto di possibili fattori frenati.

La sterlina ha reagito con netti cali sul mercato dei cambi, a 1,4215 euro, laddove prima della diffusione del documento fluttuava sopra 1,430, e a 1,5491 dollari.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su