Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Banconota 20 euro è la più contraffatta, ma a novembre si rinnova

colonna Sinistra
Venerdì 17 luglio 2015 - 12:14

Banconota 20 euro è la più contraffatta, ma a novembre si rinnova

Dati Bce su sequestri: lieve calo dopo record di II semestre 2014
20150717_121417_5041C64A

Roma, 17 lug. (askanews) – Dopo il record registrato nella seconda metà del 2014, si sono leggermente attenuati i livelli dei sequestri di banconote falsificate in euro, che tuttavia, con 454 mila pezzi nei primi sei mesi del 2015 restano superiori ai valori osservati negli anni passati. I dati vengono compilati dalla Banca centrale europea, secondo la quale l’88 per cento dei falsi sequestrati è costituito da pezzi da 20 e 50 euro, con la banconota da 20 che da sola rappresenta oltre un falso su due: il 54,7 per cento del totale.

Tra qualche mese la vita dei falsari potrebbe diventare più complicata, con l’introduzione il nuovo pezzo da 20 il 25 novembre, riporta sempre la Bce, dopo che sotto la nuova serie “Europa” sono state già introdotte nuove banconote da 5 e da 10 euro.

Ad ogni modo, secondo l’istituzione il numero di falsi sequestrati resta molto “contenuto” se messo a confronto con il totale delle banconote circolanti: 17 miliardi di pezzi nella prima metà del 2015. I 454 mila falsi rappresentano uno 0,0027 per cento del totale di pezzi circolanti. Nel secondo semestre del 2014 si era toccato un picco sopra i 500 mila falsi, mentre nei semestri precedenti i sequestri si aggiravano tra 250 e 350 mila pezzi.

La Bce ribadisce inoltre che chiunque può effettuare un semplice controllo sommario di una banconota mediante il metodo “guarda, tocca, piega” mettendo a confronto la banconota sospetta con un pezzo autentico. In caso di persistenza dei dubbi ci si può recare ai posti di polizia o alla Banca centrale per una verifica accurata. Il secondo pezzo più contraffatto è il taglio da 50 euro (31,3%), seguono tutti gli altri con valori più marginali: 100 euro (8,5%), 10 euro (2,4%), 5 euro (1,5%), 200 euro (1,1%) e 500 euro (0,5%).

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su