Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Grecia, telefonata Tsipras-Juncker: ipotesi accordo in extremis

colonna Sinistra
Martedì 30 giugno 2015 - 12:48

Grecia, telefonata Tsipras-Juncker: ipotesi accordo in extremis

Misure sul debito ma governo deve indicare sì a referendum
20150630_124837_30D54FB9

Roma, 30 giu. (askanews) – Il premier della greci Alexis Tsipras ha telefonato nel corso della notte al presidente della commissione europea Jean-Claude Juncker e quest’ultimo gli ha fatto presente quale potrebbe essere l’architettura di un accordo dell’ultimo minuto prima del referendum. Lo ha riferito il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas.

Questo ipotetico accordo prevede che il governo greco accetti l’ultima offerta dei “creditori”, ovvero della ex troika (Commissione, Bce, Fmi) con prolungamento del programma di salvataggio per cinque mesi, pubblicata dalla Commissione domenica scorsa, praticamente la stessa offerta che Atene ha rifiutato sottoponendola a referendum. L’accordo proposto prevede anche di discutere delle condizioni finanziarie e sostenibilità del debito greco.

Il governo greco poi si deve impegnare, accettando l’accordo, a fare campagna per il “sì” al referendum, cambiando quindi linea rispetto all’indicazione attuale che per il “no”.

Parallelamente, un esponente di Syriza, Stelios Kouloglou, ha riferito che che “il piano Juncker va studiato”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su