Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Grecia, Draghi: non possiamo prevedere conseguenze di non accordo

colonna Sinistra
Lunedì 15 giugno 2015 - 16:15

Grecia, Draghi: non possiamo prevedere conseguenze di non accordo

Ma ci sono glio strumenti per affrontare al meglio i problemi
20150615_161528_A5A09099

Roma, 15 giu. (askanews) – Eurolandia oggi dispone degli strumenti “per affrontare al meglio” l’ipotesi di un non accordo sulla Grecia. Tuttavia “entreremmo in acque inesplorate – ha affermato il presidente della Bce Mario Draghi, durante una audizione al Parlamento europeo – e certamente non possiamo prevedere o immaginare oggi quali sarebbero le conseguenze sul medio e lungo termine”.

Ad ogni modo “è piuttosto chiaro che quello che accade dimostra che l’area euro è una costrizione da completare e che se vogliamo gestire le conseguenze di eventi non previsti dovremo fare un balzo quantico nel nostro processo di integrazione”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su