Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ministro greco Varoufakis attaccato all’Eurogruppo: “Dilettante”

colonna Sinistra
Venerdì 24 aprile 2015 - 17:00

Ministro greco Varoufakis attaccato all’Eurogruppo: “Dilettante”

Lo riporta Bloomberg. Dijsselbloem parla di "discussione accesa"
20150424_170005_A86EBD07

Roma, 24 apr. (askanews) – Il già controverso ministro delle Finanze della Grecia sarebbe stato bersagliato da nuove pesanti critiche, da parte di alcuni dei suoi colleghi all’Eurogruppo informale di Riga. Secondo quanto riporta Bloomberg, che cita una fonte anonima vicina alle discussioni al vertice informale di Riga, in Lettonia, alcuni ministri avrebbero definito Varoufakis “un dilettante”, “un perditempo” e un “avventuriero” e che nella gestione della trattative ha tenuto una linea “irresponsabile”.

Il presidente dell’Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, che è anche ministro delle Finanze dell’Olanda e ritenuto tra i sostenitori della linea intransigente verso la Grecia, per parte sua si è limitato ad ammettere che la discussione è stata “contrastata”.

“Sarò piuttosto franco – ha detto in conferenza stampa -. Non posso ovviamente riferire il contenuto degli incontri, ma è stata una discussione molto contrastata”. Dijsselbloem ha usato più volte la parola inglese “critical”, che può avere più significati tra cui quello di esprimere biasimo e disapprovazione.

“Due mesi fa abbiamo raggiunto un accordo e oggi speravamo di vedere possibili risultati su cui prendere decisioni. E invece restiamo lontani. Quindi sì: è stata una discussione molto contrastata, che dimostra in senso di urgenza che attraversava la sala. Sì – ha ripetuto una terza volta Dijsselbloem – è stato un dibattito molto contrastato”.

Tuttavia giungendo alle riunioni alcuni esponenti non avevano nascosto la loro frustrazione. L’austriaco Hans Schelling ad esempio si era detto “già abbastanza annoiato dalla questione”. Secondo lo slovacco Peter Kazimir, invece “parliamo tanto ma stiamo ancora spettando proposte e cifre”.

L’incontro a Riga ha sortito un nulla di fatto sulla Grecia, come era del resto previsto dato che vi sono ancora diversi punti da regolare nelle trattative tra Atene e il resto dell’area euro, in merito a misure e riforme che convincano i partner a sbloccare il versamento di altri aiuti. Intanto la Grecia rischia sempre più di finire a secco di liquidità.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su