Header Top
Logo
Mercoledì 22 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • L’Europa “a due velocità” si farà sulle connessioni Internet

colonna Sinistra
Mercoledì 4 marzo 2015 - 14:16

L’Europa “a due velocità” si farà sulle connessioni Internet

FT: presidenza Ue propone velocità diversificate per contenuti
20150304_141641_DC9AC795

Roma, 4 mar. (askanews) – Alla fine l’Europa a due velocità potrebbe farsi su internet. La presidenza di turno dell’Unione europea, rilevata a inizio anno dalla Lettonia, ha proposto di consentire alle società di telecomunicazioni di differenziare la velocità delle connessioni. Lo riporta il Financial Times, citando “documentazioni” circolate tra i governi Ue, che si muovono in una direzione opposta a quella appena scelta negli Stati Uniti.

La Federal Communications Commission ha infatti esplicitamente vietato di praticare costi diversificati sulle connessioni in base alla tipologia di contenuti trasmessi. Il quotidiano sostiene che si rischia di aprire una frattura tra le due sponde dell’Atlantico, anche se formalmente la proposta che circola nell’Ue sancisce il principio di “neutralità delle rete”.

Attualmente questa ipotesi è solo a livello di presidenza di turno dell’Unione, mentre secondo il Ft né la Commissione europea né l’Europarlamento hanno una posizione.

Le società di telecomunicazioni sono favorevoli, come espresso in recenti eventi pubblici dall’amministratore delegato di Deutsche Telekom, Tim Hoettges, e di Vodafone, l’italiano Vittorio Colao. Sostengono che la differenziazione di trattamento è necessaria per gestire al meglio i traffici di dati su voci sensibili come la salute o la i navigatori sulle auto. Peraltro le compagnie statunitensi hanno fatto sapere che intendono spingere per ribaltare il recente divieto da parte della Fcc.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su