Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Draghi firma la nuova banconota da 20 euro: “Simbolo di unità”

colonna Sinistra
Martedì 24 febbraio 2015 - 15:00

Draghi firma la nuova banconota da 20 euro: “Simbolo di unità”

Valore banconote in circolazione ha raggiunto quota 1.000 mld
20150224_150015_B2E24E60

Roma, 24 feb. (askanews) – Il valore delle banconote in euro in circolazione ha raggiunto la soglia dei 1.000 miliardi lo scorso dicembre. Lo ha annunciato il presidente della Bce Mario Draghi, durante la cerimonia di presentazione della nuova banconota da 20 euro a Francoforte, in cui si è svolta anche la firma simbolica da parte del banchiere centrale. “Complessivamente oggi circolano 17,5 milioni di banconote in euro. Sono il simbolo più tangibile dell’integrazione europea – ha detto – e l’introduzione di una nuova banconota serve a ricordarci che questa integrazione è un processo in corso”.

Draghi è considerato da molti osservatori colui che di fatto ha “salvato” l’euro, in particolare quando nel luglio del 2012, in piena crisi dei debiti pubblici, disse che l’istituzione era pronta a fare tutto quello che sarebbe stato necessario (è rimasto celebre il suo “whatever it takes”) per garantire la tenuta della valuta unica. Successivamente a più riprese ha difeso la moneta da critiche e accuse dei vari movimenti euroscettici. Respingendo le ipotesi di uscita di qualunque Paese, Grecia inclusa.. “L’euro è irreversibile”, ha detto in varie occasioni.

Il nuovo pezzo da 20 euro entrerà in circolazione il prossimo 25 novembre e per allora, ha puntualizzato il capo della Bce, ne saranno stati stampati oltre 4,3 milioni di esemplari. “La banconota da 20 euro è importante perché è uno dei tagli più utilizzati in tutta l’area euro. Viene ampiamente distribuita tramite i bancomat, è accettata da molti distributori automatici e biglietterie e spesso viene controllata dai venditori tramite piccoli sistemi di autenticazione”.

Per aiutare i produttori e gestori di macchinari di riconoscimento delle banconote, l’Eurostatema ha approntato una sedie di misure. Tra queste, come già accaduto con il nuovo taglio da 10 euro, sono state rese disponibili delle banconote per effettuare test e simulazioni, con ampio anticipo quindi rispetto alla scadenza del 25 novembre.

Intanto la Bce e le banche centrali nazionali, come la Banca d’Italia nella Penisola, porteranno avanti campagne informative per far sapere a tutti del nuovo arrivo. Tra queste in particolare la Bce ha creato un videogioco online sulla falsariga del vecchio “Tetris”.

“Le banconote in euro toccano la vita di tutti. E in quanto tali ci avvicinano – ha detto ancora Draghi – . Avervi incluso la figura mitologica di Europa, che ha dato nome al nostro continente, mostra quanto l’Europa sia legata alla sua storia comune. Non si tratta solo di fare un cambiamento per il gusto di farlo. La nuova banconota introduce innovazioni mai viste prima, come la ‘finestra di ritratto’, che rafforzeranno la fiducia dei 338 milioni di cittadini dell’area”. La nuova serie Europa è destinata a sostituire completamente la prima serie di banconote introdotte nel 2002. Nei prossimi anni verranno quindi introdotte le nuove banconote da 50, 100, 200 e 500 euro.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su