mercoledì 22 febbraio | 00:41
pubblicato il 18/ott/2016 13:16

Cyber security, l'italiana Yarix entra nel First

La nomina segue l'accordo di collaborazione con Polizia di Stato

Cyber security, l'italiana Yarix entra nel First

Roma, 18 ott. (askanews) - Il Consiglio direttivo del First ha ammesso formalmente l'azienda italiana Yarix come nuovo membro. Sale così a due il numero dei Cert (Computer Emergency Response Team) italiani con tale certificazione.

Il First è un organismo internazionale che dal 1990 riunisce Cert nazionali e privati per cooperare nell'affrontare gli incidenti di sicurezza e promuovere programmi di prevenzione. Sono attualmente affiliati al First, in 78 diversi Paesi, team appartenenti ad entità governative, aziende, enti di ricerca e accademici: ad esempio i Cert di Nasa, Apple e Google. Attraverso il dialogo dei suoi membri, chiamati a condividere informazioni, strumenti, metodologie e best practice, il First mira a realizzare una rete di protezione globale per contrastare minacce emergenti e promuovere un ambiente globale più sicuro.

A luglio scorso Yarix, azienda fondata nel 2001 e che fa parte di Var Group, aveva siglato un accordo di collaborazione con la Polizia di Stato per la difesa delle infrastrutture critiche.

(fonte: Cyber Affairs)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cyber Security
Cyber security, nasce il Comitato nazionale per la ricerca
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia