Header Top
Logo
Mercoledì 30 Settembre 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cultura
  • Europa, l’invasione dei “black cab”

colonna Sinistra
Martedì 8 settembre 2020 - 12:41

Europa, l’invasione dei “black cab”

Europa, l’invasione dei “black cab”

Roma, 8 set. (askanews) – (fonte https://www.lautomobile.aci.it) I taxi (elettrici) londinesi alla conquista dell’Europa. La Lev – London Electric Vehicle, la società di proprietà dei cinesi di Geely che produce la versione più aggiornata dei classici “black cabs” – ha infatti scelto di espandere la propria rete di vendita in Germania, attraverso tre concessionari che venderanno i mezzi a batteria.

Il primo è stato (già dallo scorso luglio) l’Autohaus Markotter a Bielefeld, nella Germania nord-occidentale, scelto per servire la clientela nella regione di Ostwestfalen-Lippe. A questo se ne aggiungono altri due, il Koch Gruppe Automobile a Berlino e l’AMC Kruell ad Amburgo. Tutti e tre forniranno sia servizi di vendita che di after market.

Il primo veicolo elettrico a essere commercializzato dai concessionari tedeschi sarà il TX Shuttle, che si basa sul classico taxi nero londinese. A partire dalla primavera del 2021 sarà affiancato anche dal furgone (dotato di un motore a benzina che funge da range extender e di una batteria leggermente più piccola) VN5.

Strategia globale

La Germania si aggiunge agli altri Paesi nei quali la società anglo-cinese ha deciso di commercializzare i propri mezzi, Francia, Svizzera, Danimarca, Malesia e Giappone.

La produzione dei mezzi a batteria rimane comunque nella fabbrica di Coventry. Secondo Geely il 40% dei mezzi che verranno realizzati qui saranno destinati al mercato interno del Regno Unito, mentre il restante 60% verrà commercializzato all’estero.

Lev l’azienda punta ad avere una flotta di taxi e furgoni elettrici operativi nelle principali città di tutto il mondo entro il 2024.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su