Header Top
Logo
Sabato 4 Luglio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cultura
  • L’arte dopo il Covid: da Gagosian due grandi aste online

colonna Sinistra
Martedì 16 giugno 2020 - 16:46

L’arte dopo il Covid: da Gagosian due grandi aste online

Una metafora di come sta cambiando il mercato dell'arte
L’arte dopo il Covid: da Gagosian due grandi aste online

Milano, 16 giu. (askanews) – Il mondo dell’arte cambia, come sta cambiando la società, in relazione alla pandemia di Covid-19. E quando a muoversi sono i superbig, come Gagosian, è chiaro che si tratta di una cartina di tornasole per leggere l’intero scenario, almeno a livello macro. E la storica galleria oggi ha annunciato la sua più significativa vendita online fino ad ora: “Importanti lavori di maestri dell’arte moderna e contemporanea – spiegano da Gagosian – saranno presentati a metà giugno su due distinte piattaforme online: Gagosian Online e Art Basel Online. Queste due sezioni, curate individualmente, offriranno ai collezionisti un accesso diretto ad opere di altissimo livello. Per poter fruire della presentazione nella sua totalità, il pubblico dovrà visitare entrambi i siti gagosian.com e artbasel.com”.

I lavori su gagosian.com ruoteranno ogni quarantotto ore, per un totale di cinque cicli. Le presentazioni includono un dipinto di Roy Lichtenstein che combina astrazione e natura morta, due generi che egli re-immaginava attraverso il prisma della Pop art. Dallo studio di Georg Baselitz proviene un lavoro chiave rimasto nella collezione dell’artista fin dalla sua realizzazione nel 1980. Esempio rilevante dei suoi Strandbilder (Beach Pictures), l’opera rispecchia gli impulsi primitivi delle sue sculture su larga scala, la prima delle quali è stata esposta nello stesso anno alla Biennale di Venezia. Un epico dipinto della serie Last Supper di Andy Warhol del 1986 è uno dei pochissimi lavori interamente dipinti a mano nel corpus di opere dell’artista.

All’asta andranno anche un importante dipinto realizzato da Helen Frankenthaler con la tecnica del “soak-stain”, un nuovo e dinamico dipinto su larga scala di Mark Grotjahn e un’opera di Nathaniel Mary Quinn, realizzata appositamente per quest’occasione, per riflettere sul doppio legame repressivo in cui essa è stata forzata.

Anche Mark Tansey ha realizzato un nuovo dipinto per quest’occasione. Saranno poi presentati lavori recenti di John Currin, Urs Fischer, Theaster Gates, Katharina Grosse, Damien Hirst, Neil Jenney, Jeff Koons, Takashi Murakami, Albert Oehlen, Giuseppe Penone, Sterling Ruby, Ed Ruscha, Richard Serra, Sarah Sze, Jeff Wall e Mary Weatherford.

L’asta su Gagosian online si tiene fino al 24 giugno, quella di Art Basel dal 19 al 26 giugno.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su