Header Top
Logo
Martedì 7 Aprile 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Lunedì 23 marzo 2020 - 08:58

Omologazione caschi, novità da giugno

Omologazione caschi, novità da giugno

Roma, 23 mar. (askanews) – (fonte https://www.lautomobile.aci.it) Nel giugno 2020, diciassette anni dopo l’ultimo aggiornamento, cambieranno le regole di omologazione dei caschi per motociclisti. Si tratta in particolare di una rivisitazione di quei test che un casco da strada, visiera compresa, deve superare per essere immesso sul mercato europeo.

Fra le nuove prove alcune sono specifiche per i caschi modulari, gli accessori “di serie”, come visiere parasole o dispositivi di intercomunicazione, oltre ad un importante test d’impatto, che misurerà l’accelerazione rotazionale e l’eventuale danno cerebrale provocato.

Revisione 22.06

Lo standard di omologazione ritenuto valido dal nostro Ministero dei Trasporti è il “22”, numero che identifica una sequenza di prove stabilite dalle direttive della ECE/ONU, la commissione economica della Comunità Europea. Il regolamento ora in vigore è il “22.05”, la revisione di prossima introduzione sarà identificata con il numero “06”.

La “22.06”, per pensionare la precedente omologazione ed essere completamente recepita, avrà bisogno di tre anni dalla data di entrata in vigore ufficiale. Durante la transizione si potranno ancora vendere caschi omologati con la 22.05.

Consigli utili

Per essere sicuri di acquistare un casco che rispetti i nuovi criteri di omologazione, si può leggere l’etichetta bianca posta all’interno, solitamente posta sui cinturini di ritenzione. In Italia, i modelli più diffusi riportano il codice “E3” all’interno di un cerchio: la lettera indica il rispetto della normativa ECE, il numero precisa la nazione di produzione (il 3 sta per Italia). I numeri possono quindi variare, non la lettera E.

La parte bassa dell’etichetta di omologazione riporta alcuni caratteri alfanumerici: i primi due indicano la versione ECE – dall’attuale “05” si passerà a “06” – quelli a seguire il numero di omologazione del casco. Dopo uno “slash”, la lettera “P” indica un modello integrale, la “J” uno jet. La serie successiva rappresenta il numero di matricola, o di produzione, del casco.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su