Header Top
Logo
Venerdì 6 Dicembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Giovedì 28 novembre 2019 - 09:33

MV Agusta, le novità 2020

MV Agusta, le novità 2020

Roma, 28 nov. (askanews) – (fonte https://www.lautomobile.aci.it) Tra le novità proposte nel settore moto di serie per il 2020 dalla MV Agusta, azienda italiana con sede a Varese, c’è anche una nuova Brutale. È la 1000 RR che deriva dal modello “Serie Oro” del 2018 con tiratura limitata a 300 esemplari, tutti venduti ancor prima di entrare in produzione.

La Brutale 1000 RR MY 2020 (186 chili di peso) ha la stessa struttura del telaio, sospensioni Ohlins e impianto frenante Brembo. I profili alari di fianco al radiatore aiutano l’avantreno a rimanere attaccato al terreno anche a velocità sostenuta. La moto dispone di un quattro cilindri in linea che eroga una potenza di 208 cavalli e 116,5 newtonmetri di coppia motrice gestita elettronicamente. Il cambio è del tipo “QuickShift”.

Ecco la Superveloce

Entra in produzione anche la serie Superveloce. Si tratta di due modelli dall’aspetto retrò: “base” e “Serie Oro”: quest’ultimo gode di una più ricca dotazione di componenti. Entrambi adottano tecnologie di nuova generazione, sfruttando lo stesso motore a tre cilindri da 798 centimetri cubici, 148 cavalli di potenza il primo, e 153 la versione Superveloce 800 Serie Oro.

Ancora debutti

Anche la serie “Rosso” fa il suo debutto nel catalogo MV Agusta. I modelli sono tre: Dragster 800, Brutale 800 e Turismo Veloce 800, tutti equipaggiati dello stesso motore tre cilindri da 798 centimetri cubici. La Turismo Veloce, oltre alla dotazione di sistemi elettronici presenti nelle altre due moto, viene gestita da una piattaforma inerziale.

Un’altra novità MV Agusta è l’adozione del sistema SCS 2.0, acronimo di Smart Clutch System, che permette di fermarsi e ripartire senza agire sulla leva della frizione ed è in dotazione della Dragster 800 SCS e della Brutale 800 SCS.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su