Header Top
Logo
Venerdì 15 Novembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Lunedì 4 novembre 2019 - 09:09

Audi A1 Citycarver, la via di mezzo

Audi A1 Citycarver, la via di mezzo

Roma, 4 nov. (askanews) – (fonte https://www.lautomobile.aci.it) Bastano cinque centimetri di altezza in più per trasformarsi da berlina in crossover? L’Audi A1 Citycarver sembrerebbe dimostrare di si. Il nuovo modello della Casa premium tedesca è basato sulla A1 Sportback ma cresce in altezza di cinque centimetri, arricchendosi di elementi estetici che l’avvicinano al mondo dei suv. Una via di mezzo: niente trazione integrale, ma protezioni in alluminio, fasce paracolpi in plastica e sospensioni con escursione maggiorata (+3,5 centimetri).

Secondo Audi le nuove caratteristiche potrebbero bastare per attirare un pubblico più giovane e diversificato che ama l’architettura suv, oggi quella che va per la maggiore. I manager tedeschi credono che in Italia più del 30% delle A1 vendute sarà Citycarver. La vettura viene prodotta in Spagna nello stabilimento Seat di Martorell.

Stile marcato e più confort

Gli esterni hanno un design più marcato. La cornice della griglia anteriore ha una forma ottagonale, una caratteristica che appartiene esclusivamente ai suv Audi. Dalla base del cofano partono due scanalature profonde, i passaruota sono in plastica nera e al posteriore c’è uno spoiler dedicato.

Abbiamo guidato la vettura in un percorso urbano tra le vie di Amburgo, mettendo alla prova il motore turbo benzina 1.0 a tre cilindri da 116 cavalli, abbinato al cambio automatico a doppia frizione e sette marce. Il propulsore è brillante e fluido nell’erogazione e le sospensioni sono state riviste per un assetto più confortevole. Il risultato è una vettura decisamente meno rigida della versione tradizionale che può affrontare pavé, gradini e buche in scioltezza.

Nativa digitale

La A1 Citycarver eredita connettività e tecnologia dalle più costose sorelle maggiori. Il sistema multimediale è compatibile con Alexa, l’assistente vocale di Amazon. E’ il primo modello del costruttore tedesco che permette di utilizzare Android Auto ed Apple Car via Bluetooth, senza collegare lo smartphone con il cavo.

Gli interni sono solidi e ben assemblati. Davanti al guidatore c’è il quadro strumenti digitale “Audi virtual cockpit” da 10,25 pollici, mentre al centro della plancia orientato verso il conducente c’è un secondo schermo da 8,8 o 10,1 pollici.

Completo il pacchetto di sistemi di assistenza alla guida. Al lancio i motori disponibili tre, tutti a benzina: il 1.0 tre cilindri da 95 o 116 cavalli, o il quattro cilindri 1.5 da 150 cavalli. Due gli allestimenti, Base o Admired. Al momento non sono previste motorizzazioni ibride. La vettura è già ordinabile con prezzi a partire da 23.850 euro.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su