Header Top
Logo
Domenica 26 Gennaio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Lunedì 14 ottobre 2019 - 09:02

LQ Concept, il futuro secondo Toyota

LQ Concept, il futuro secondo Toyota

Roma, 14 ott. (askanews) – (fonte https://www.lautomobile.aci.it) Toyota ha pubblicato immagini e caratteristiche tecniche della LQ Concept che verrà svelata al pubblico al Salone di Tokyo (24 ottobre/4 Novembre). La berlina, basata sul Concept-i visto al Ces di Las Vegas del 2017, rappresenta una visione della mobilità del futuro. Integra un sistema di guida autonoma di livello 4, che permette ma non necessita nella marcia dell’intervento umano. Associato a una intelligenza artificiale, denominata “Yui”, in grado di rendere unica l’esperienza di bordo.

Sedili che cambiano forma da soli

La Toyota LQ Concept è caratterizzata nel design esterno da una carrozzeria berlina a 5 porte, segnata nelle forme da linee avveniristiche e aerodinamiche. All’interno prevede un abitacolo dove ogni particolare è stato studiato all’insegna di comfort e sicurezza, utilizzando tecnologie che sembrano derivate da un film di fantascienza.

Dai sedili con camere d’aria gonfiabili per variare la loro conformazione e consentire al conducente di rimanere sveglio o rilassato a seconda della situazione di guida fino alle aree sdoppiate del tetto, o ai tappetini che fungono da piattaforma di comunicazione intuitiva per condividere informazioni tra il veicolo e i passeggeri. Sfruttando una illuminazione integrata con colori diversi a seconda delle funzioni.

Viaggia e “scrive” sulla strada a zero emissioni

Spinta da una propulsione elettrica a zero emissioni la Toyota LQ Concept può anche comunicare informazioni sulle condizioni del manto stradale utilizzando un Digital Micromirror Device installato nei suoi fari. Il sistema attiva un milione di piccoli specchi incorporati e proietta figure e messaggi sulla strada.

L’assistente virtuale “Yui”

L’assistente virtuale “Yui” presente nella vettura offre poi un’esperienza di mobilità personalizzata in base allo stato emotivo dei passeggeri. Può interagire anche con il guidatore utilizzando comunicazioni vocali interattive, gestire l’illuminazione del veicolo, il condizionamento dell’aria. E selezionare e riprodurre musica in base allo stato psicofisico delle persone a bordo, fornendo anche informazioni in tempo reale su vari argomenti.

Il mondo davanti agli occhi in 3D

Tra i vari plus della vettura c’è inoltre un head-up display che utilizza la realtà aumentata per espandere l’area di visualizzazione delle informazioni in base alla posizione degli occhi del guidatore. Proietta direttamente sul vetro davanti alla plancia persino lo stato della carreggiata in modo tridimensionale.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su