Header Top
Logo
Mercoledì 19 Giugno 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Venerdì 17 maggio 2019 - 09:55

Mercedes EQC, stella elettrica

Mercedes EQC, stella elettrica

Roma, 17 mag. (askanews) – (fonte https://www.lautomobile.aci.it) OSLO – “L’alba di una nuova era”. Mercedes presenta così EQC, la prima auto elettrica della Casa di Stoccarda con il marchio EQ (Electric Intelligence), la strategia a zero emissioni di Daimler. La EQC è un suv, ha un’autonomia superiore ai 440 chilometri e una batteria da 80 chilowattora alloggiata nel pianale, tra l’asse anteriore e quello posteriore. Prezzo a partire da 76.839 euro. In listino anche la Edition 1886 dedicata all’anno di nascita della prima auto di Karl Benz, proposta a 87.221 euro. In Italia, il lancio commerciale di EQC è previsto per novembre.

Tedesca al 100%

Non è un caso che Mercedes-Benz abbia scelto la Norvegia per provare la nuova EQC, il paese con una percentuale di auto elettriche circolante superiore al 30% e che dal 2025 punta a bandire la commercializzazione di automobili con motori tradizionali. EQC è prodotta nella fabbrica di Brema mentre gli accumulatori provengono da Kamenz, in Sassonia, sede della Deutsche Accumotive, consociata Daimler.

Il suv ha linee morbide e un design pulito che si nota anche dal taglio lineare dei fari a led. All’interno è presente il sistema multimediale MBUX – dotato del comando vocale “Hey Mercedes” – che permette di monitorare numerose funzioni come lo stato e il flusso della carica, e assiste il guidatore suggerendo dove e quando fermarsi in base alle condizioni del traffico e in presenza di colonnine di ricarica libere. EQC può essere caricata con una potenza massima fino a 110 chilowatt: in circa 40 minuti la batteria si rigenera dell’80%.

Ulteriore strumento a disposizione del guidatore è “Mercedes me Charge”: il servizio offre un accesso a 300mila stazioni pubbliche di ricarica di oltre 300 gestori in Europa senza la necessità di sottoscrivere un contratto. Una di queste è Ionity – joint venture fondata nel 2017 da Bmw, Daimler, Ford e il gruppo Volkswagen con Audi e Porsche – che entro il 2020 metterà a disposizione circa 400 postazioni a carica rapida lungo le principali arterie europee. In Italia ne è presente al momento una in Valdichiana, la seconda aprirà in provincia di Parma.

Come va

La EQC è confortevole, ha trazione integrale e un raggio di sterzata molto contenuto, utile per manovrare un suv lungo 4,76 metri, alto 1,62 e largo 1,88. I due motori elettrici generano 408 cavalli di potenza che permette di raggiungere i 100 chilometri orari in 5,1 secondi, sebbene l’auto pesi ben 2 tonnellate e mezzo.

Il consumo energetico varia secondo lo stile di guida, l’elettronica fornisce cinque programmi: Confort, Eco, Max Range, Sport e Individual. Anche il livello di recupero di energia ha cinque settaggi, utilizzando i paddle (levette con segno + e -) dietro al volante: D Auto (recupero che si adatta alla situazione), D + (fase di rilascio), D (recupero minimo), D – (medio), D – – (massimo). Nella seconda parte del test drive abbiamo provato l’ultima generazione dei sistemi di assistenza alla guida Mercedes-Benz di secondo livello, di cui l’EQC è dotata, sulle piste dell’Honefoss airfield, un aeroporto a pochi chilometri dalla capitale norvegese, dove sono state riprodotte situazioni da traffico sia autostradale che urbano.

Gamma elettrificata

Presente e futuro, Mercedes ha le idee chiare: da qui al 2022 la gamma sarà interamente elettrificata. Con proiezioni al 2030 quando, secondo il costruttore, le vendite saranno rappresentate solo da elettriche o ibride plug-in, fino ad arrivare alla linea guida “Ambition2039”, dettata dal nuovo ceo Ola Källenius, con l’obiettivo interamente “carbon neutral”. La strategia CASE (“Connected”, “Autonomous”, “Shared & Services” e “Electric Drive”), il futuro della mobilità secondo Mercedes, è appena cominciata.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su