Header Top
Logo
Mercoledì 22 Maggio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cultura
  • Il 5 maggio Giornata mondiale della risata per la pace nel mondo

colonna Sinistra
Martedì 23 aprile 2019 - 15:57

Il 5 maggio Giornata mondiale della risata per la pace nel mondo

A ottobre Festival e Congresso Yoga Risata a Peschiera del Garda
Il 5 maggio Giornata mondiale della risata per la pace nel mondo

Roma, 23 apr. (askanews) – Si celebrerà domenica 5 maggio la Giornata Mondiale della Risata per la Pace nel mondo, istituita nel 1995 da Madan Kataria, medico indiano fondatore del movimento internazionale dello Yoga della Risata. Salute, Felicità e Pace, questa la missione della rivoluzionaria pratica e la ragione per cui ogni prima domenica di maggio vengono organizzate tante iniziative in tutto il mondo, in cui creare una coscienza globale di fratellanza grazie alla Risata, linguaggio universale che tutti sono in grado di parlare. In Italia ci si ritrova all’aperto nei parchi per leggere la lettera del dottor Kataria e celebrare con una sessione. Tra gli appuntamenti, da ricordare presso Villa Baruchello, a Porto Sant’Elpidio (FM), nelle Marche, l’evento YoRido Ride, un’intera giornata all’insegna della gioia, che nel pomeriggio prevede workshop dinamici con una mega-sessione aperta a tutti. L’evento sarà a cura dell’Associazione YoRido, con il patrocinio del Comune di Porto Sant’Elpidio.

Inoltre, lo stesso Madan Kataria ha promosso l’iniziativa “Un minuto di Risata per la Pace nel Mondo”, chiedendo a tutti un video di un minuto che sta raccogliendo su una pagina Facebook. Infine, ha lanciato una petizione su Change.org, ancora attiva e che tutti sono invitati a firmare, per chiedere un minuto di Risata per la Pace in occasione dell’apertura delle Olimpiadi del 2020 a Tokyo, per “la creazione di società pacifiche che enfatizzino la dignità umana”, come dichiarato nella Carta Olimpica.

Lo Yoga della Risata è una disciplina, che oggi coinvolge più di 3 milioni di persone in oltre 100 Stati, in cui si porta il proprio corpo a ridere, impattando di conseguenza sulla mente, e rappresenta la via più semplice ed economica ai fini del benessere e della felicità. Una pratica, prevalentemente di gruppo ma anche individuale, che sta conoscendo nel nostro Paese sempre maggiore diffusione e applicazioni terapeutiche, come sarà dato conoscere in autunno in occasione del Festival e Congresso di Yoga della Risata 2019, previsti a Peschiera del Garda (VR) dal 10 al 13 ottobre, alla presenza di Madan Kataria e di sua moglie Madhuri. Ad annunciarlo Lara Lucaccioni, la più attiva Master Trainer italiana della disciplina e promotrice dell’evento, che ogni martedì e venerdì alle ore 15.00 conduce seguitissime dirette Facebook sulla sua pagina per praticare insieme.

Ridere fa bene, come sostengono ormai gli scienziati di tutto il mondo a partire da Lee Berk (Loma Linda University, California), che ne ha dimostrato l’inconfutabile valore terapeutico. Con lo Yoga della Risata si sceglie di farlo combinando esercizi di risata diaframmatica alla respirazione profonda dello yoga. Si scatena così una produzione biochimica dall’effetto antidepressivo e ansiolitico, che migliora l’umore e allevia lo stress, purché si rida per 10-15 minuti, e innumerevoli altri benefici quali ad esempio aumento della respirazione, quindi dell’ossigenazione e dell’energia, così come incremento delle difese immunitarie e della circolazione del sangue. La scienza ha infatti dimostrato che il fisico non distingue tra risata spontanea e autoindotta, che diventa poi autentica per l’effetto contagio dei neuroni specchio e della giocosità sperimentata durante la sessione. Inoltre, lo Yoga della Risata favorisce le relazioni, riconosciute dalla stessa scienza come imprescindibili per la felicità.

Il primo Club della Risata, il cuore del Movimento, nacque nel 1995 in un parco pubblico di Mumbai con sole 5 persone, oggi sono migliaia di cui oltre 400 solo in Italia. Sono luoghi generalmente gratuiti dove si pratica questa disciplina, che diventano veri e propri punti di riferimento per la comunità. Le applicazioni si sono poi estese a tutte le situazioni in cui c’è un gruppo, con un enorme valore terapeutico individuale e relazionale scientificamente dimostrato, quali ad esempio: aziende, scuole, famiglie con sessioni genitori-figli, sport, carceri, ambienti sanitari con le persone disabili, gli anziani e i malati di Alzheimer, i pazienti oncologici, gli utenti psichiatrici, i tossicodipendenti.

“Scegliere di ridere è importante e serio tanto che la missione dello Yoga della Risata prevede prima di tutto la Salute e la Felicità, di cui la Pace è una diretta conseguenza – ha dichiarato Lara Lucaccioni – Se si superano i pregiudizi dovuti al pensare che sia assurdo ridere senza un motivo e si inizia a praticare, si cominciano a sperimentare straordinari benefici e si stabilisce una nuova modalità di vivere, di relazionarsi agli altri, di affrontare i problemi quotidiani. Sorprendenti le applicazioni di valore terapeutico diffuse in tutta Italia e ancora poco conosciute, così come sono stupefacenti le storie di cambiamento di cui sono stata diretta testimone, a partire dalla mia. Invito tutti a scoprire la bellezza di questa disciplina, tanto semplice quanto rivoluzionaria”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su