Header Top
Logo
Venerdì 14 Dicembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cultura
  • Con “Bravo Amadeus!” torna il ciclo Musica Pourparler alla IUC

colonna Sinistra
Lunedì 26 novembre 2018 - 20:08

Con “Bravo Amadeus!” torna il ciclo Musica Pourparler alla IUC

Concerto-intervista col pubblico con De Lorenzo e Sardaryan
Con “Bravo Amadeus!” torna il ciclo Musica Pourparler alla IUC

Roma, 26 nov. (askanews) – Prosegue anche quest’anno il fortunatissimo ciclo di concerti matinée “Musica Pourparler”, organizzato da alcuni anni dall’Istituzione Universitaria dei Concerti (Iuc) specificamente per gli studenti delle scuole medie e superiori, ma aperti a chiunque voglia conoscere più da vicino il pianeta musica. Affidati a interpreti di riconosciuto prestigio, questi concerti offrono l’occasione di entrare in contatto con la grande musica e di interagire con gli interpreti, intervenendo e ponendo delle domande.

Martedì 27 novembre alle 11 nell’Aula Magna della Sapienza ad aprire il nuovo ciclo di Musica Pourparler sarà l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Giancarlo De Lorenzo, con la partecipazione del soprano armeno Maria Sardaryan. Introduzione all’ascolto di Gianluca Sulli.

Quest’incontro è intitolato “Bravo Amadeus!” e Mozart ne è il protagonista assoluto. Sono infatti sue tutte le musiche in programma. Si ascolteranno ouverture e arie dalle sue opere più famose, dalla prima, La finta semplice composta a tredici anni, all’ultima, Il flauto magico, finita poche settimane prima della morte a soli trentacinque anni. E in mezzo Il ratto dal serraglio, Le nozze di Figaro, Don Giovanni, Così fan tutte. Tra le arie, quella famosissima di Susanna “Deh vieni non tardar” dalle Nozze di Figaro e quella ancora più famosa della Regina della Notte dal Flauto magico.

Il direttore Giancarlo De Lorenzo, che collabora abitualmente con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, dirige nelle più importanti sale in Italia (Teatro alla Scala di Milano, Parco della Musica di Roma, Teatro Carlo Felice di Genova e altre) e in Germania, Spagna, Portogallo, Gran Bretagna, Finlandia, Polonia, Serbia, Ucraina, Russia, Turchia, Corea del Sud, USA (tra l’altro alla Carnegie Hall di New York), Canada, Messico, Venezuela, Brasile.

Il soprano Maria Sardaryan ha studiato in Armenia e si è perfezionata in Italia. In seguito alla vittoria del concorso Aslico nel 2017 è stata invitata a cantare la Regina della Notte del Flauto magico in vari teatri italiani. Ha cantato in opere e concerti in Armenia, Francia, Italia, Russia, Germania, Austria, Polonia, Belgio, Lituania, Libia, Slovenia, Svizzera, Cina, USA.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su