Header Top
Logo
Giovedì 19 Luglio 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cultura
  • Milano, “Tempo di libri” si sposta in città e cambia formula

colonna Sinistra
Mercoledì 14 febbraio 2018 - 15:26

Milano, “Tempo di libri” si sposta in città e cambia formula

Dall'8 al 12 marzo a fieramilanocity, due aperture fino alle 22
Milano, “Tempo di libri” si sposta in città e cambia formula

Milano, 14 feb. (askanews) – Nuova sede (fieramilanocity, nel cuore della città), nuove date (da giovedì 8 a lunedì 12 marzo con due chiusure alle 22 per attirare chi lavora) e nuovo direttore, Andrea Kerbaker. Dopo la prima edizione dl 2017 organizzata in tutta fretta a ridosso del divorzio dal “Salone del libro” di Torino, l’edizione 2018 di “Tempo di libri”, fiera internazionale dell’editoria organizzata da La Fabbrica del Libro (società costituita da Aie e Fiera Milano), cerca di aggiustare la rotta con l’obiettivo di fare una manifestazione il più possibile “inclusiva, leggera, allegra e varia”. Un obiettivo che gli organizzatori intendono raggiungere attraverso cinque sentieri tematici, uno per ogni giornata: Donne (giovedì 8 marzo), Ribellione (venerdì 9), Milano (sabato 10), Libri e immagine (domenica 11), Mondo digitale (lunedì 12).

Di certo saranno cinque giornate nelle quali non mancheranno di appuntamenti, oltre 650 con 900 autori, precedute la sera del 7 marzo da Incipit, una festa inaugurale durante la quale alcuni studenti universitari leggeranno centinaia di prime frasi di romanzi famosi. Hanno garantito la loro presenza, tra gli altri, John Grisham, Antonio Pennacchi, Silvia Avallone, Walter Siti, Serge Latouche, Massimo Recalcati, Eva Cantarella, Gianrico Carofiglio, Sveva Casati Modignani, Yasmine El Rashidi, Roddy Doyle, Joe Lansdale, Dacia Maraini, Élise Thiébaut, Clara Sánchez, Peter Wadhams e Ian Thomson.

Gli incontri seguiranno il filo rosso tracciato dai percorsi, esplorando le tante diramazioni del mondo editoriale: da quello enogastronomico (Tempo di Libri A Tavola) alle narrazioni sportive (Bar Sport IBS.IT), dagli incanti del libro antico (C’era una volta il libro) ai prodigi del digitale (Da Gutenberg a Zuckerberg), senza tralasciare il Milan International Rights Center, dedicato alla trattativa e vendita dei diritti, il programma per le scuole e il settore professionale. Alla base ci sono diverse collaborazioni, come quelle con le Gallerie d’Italia, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, il Fai, il Piccolo Teatro, il Franco Parenti, il Teatro Elfo Puccini, fino al Vittoriale degli Italiani.

Tra le novità c’è anche il Frankfurt – Milan Fellowship, collaborazione fra Aie e Buchmesse, la Fiera del libro di Francoforte, che porterà a Milano, nei giorni precedenti la fiera, una delegazione di operatori stranieri per approfondire la conoscenza dell’editoria italiana visitando case editrici, librerie e biblioteche. Al mondo professionale, infine, Tempo di Libri dedicherà una sezione ad hoc, con tavole rotonde, incontri e approfondimenti sugli aspetti chiave della filiera editoriale. Il biglietto serale, valido dalle 17, costerà 5 euro, 10 euro quello intero.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su